La pandemia fa paura anche alle Borse

144

La pandemia fa davvero paura. Non solo ai viterbesi, agli italiani o alla Gran Bretagna che ha imposto la quarantena a chi proviene dall’Italia.
L’incremento dei contagi da Covid-19, la stretta in diversi Paesi europei, l’ombra del lockdown spaventano e affondano le Borse, soprattutto per gli effetti che la seconda ondata potrebbe avere su un’economia che non si è ancora ripresa dalla prima.

Così, le piazze finanziarie europee chiudono tutte in rosso.  Parigi perde il 2,11%, Francoforte il 2,49%, Londra l’1,73%.
A Milano il triste primato negativo con un calo del 2,77%, complice anche un aumento dello spread a 130,8 punti dopo il record del debito pubblico, salito – secondo i dati della Banca d’Italia – a 2.578,9 miliardi.

Del resto, l’aumento dei contagi da Covid-19 in Europa ha imposto a Parigi il coprifuoco a partire dalle 21 per almeno un mese, ha determinato la chiusura parziale della Polonia ed è un pericolo per la Gran Bretagna di Boris Johnson già alle prese con la Brexit.

Seduta in calo anche per Wall Street.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui