Un importante passo verso la promozione turistica di un territorio di rilevante interesse archeologico-naturalistico, attraversato da due itinerari a lunga percorrenza: la via Francigena Cimina e la via Amerina

La rete dei sentieri della Tuscia si espande con Nepi e Castel Sant’Elia

291

La rete sentieristica della provincia di Viterbo continua ad ampliarsi e da ieri include anche Nepi e Castel Sant’Elia, con la firma della convenzione tra i due Comuni, l’associazione Esplora Tuscia e il Club Alpino Italiano (CAI).

Un importante passo verso la promozione turistica di un territorio di rilevante interesse archeologico-naturalistico, attraversato da due itinerari a lunga percorrenza: la via Francigena Cimina e la via Amerina.

Il primo obiettivo consisterà nella realizzazione della segnaletica del percorso che unirà Nepi e Castel Sant’Elia, comprendente anche la celebre Cascata del Picchio e l’inserimento dello stesso nella rete dei sentieri CAI. “Tale percorso attraverserà uno dei paesaggi più affascinanti della provincia – sottolineano dall’amministrazione comunale di Nepi – il quale rende l’opportunità di immergersi completamente in una delle forre più suggestive del territorio, e tra le altre bellezze permette di ammirare vie Cave di origine falisca, la caduta del Picchio ed una vegetazione insolita per l’area geografica”.

Si prevede anche un piano di interventi triennale per collegare i due Comuni con i paesi limitrofi e con la rete dei sentieri CAI.

Soddisfazione del primo cittadino di Nepi Franco Vita per l’iniziativa: “Da sempre siamo a lavoro per valorizzare il nostro territorio e questa è una grande occasione che potrà dare la giusta importanza ai nostri percorsi”, ha infatti dichiarato in seguito alla stipula della convenzione.

Di seguito le informazioni sulla percorribilità dei sentieri della rete CAI (aggiornamento del 30 gennaio 2021): http://www.caiviterbo.it/files/Percorribilita-sentieri-30gennaio.pdf e il Regolamento per le escursioni in emergenza Covid: http://www.caiviterbo.it/files/Regolamento-Escursioni-2020.pdf.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui