Giovedì 16 giugno ore 21:30

La scuola Armonia di danza torna in scena

63

Si torna in scena! La scuola Armonia Danza presenta lo spettacolo “Invito alla danza e il Carnevale degli animali” ricostruiamo lo spazio edificante dell’esprimersi attraverso l’arte del movimento. Direzione e Coreografia di Francesca Candy.

Giovedì 16 giugno ore 21:30, presso il palco all’aperto della Parrocchia S. Leonardo Murialdo, Viterbo.

Questo spettacolo vuole essere un nuovo stimolo per le generazioni, che durante la pandemia hanno abbandonato la pratica delle proprie passioni e hanno sofferto il peso delle restrizioni vissute, come quella delle scuole di danza chiuse.

 

Nella prima parte Invito alla Danza, si esibisce la didattica dell’arte del movimento proponendo estratti di tecnica, proprio per divulgare quello che avviene in una lezione di danza tipo. Per poi proseguire con coreografie,che mettono in risalto l’acquisizione della tecnica per poter danzare, dimostrando ciò che si è appreso durante gli anni di studio.

Nella seconda parte Il Carnevale degli animali, si danzerà sulla celebre composizione di Camille Saint-Saëns, mettendo in luce le capacità espressive di ogni allieva, che dovrà calarsi nel personaggio interpretato. Questa parte infatti è quella che unisce tutti gli aspetti della danza, è diventare quello che danziamo con tutto l’essere.

All’interno della suite troviamo La morte del cigno, questo assolo espressivo, uno dei pezzi più celebri della storia della danza, verrà interpretato da Francesca Candy.

 

La scuola Armonia Danza ha continuato a sopravvivere in questo momento difficile, grazie alla perseveranza degli allievi e della direzione, che nonostante tutto hanno continuato a ballare.

Francesca Candy, direttrice della scuola, laureata in didattica della danza presso l’Accademia Nazionale di Danza di Roma, ha maturato molteplici esperienze come danzatrice e coreografa, formatasi con i migliori docenti del panorama nazionale ed internazionale. Applica una pedagogia grazie alla quale valorizza l’espressività di ogni allievo, esaltandone la personalità e salvaguardando, sempre, il suo benessere psico-fisico e anatomico.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui