La Soprintendenza si improvvisa muratore, ma non architetto. Il caso del torrino a Valle Faul

725

sagginiAll’interno della Sacra Valle di Faul, proprio davanti all’edificio della Fondazione Carivit e del Bic Lazio, procedono i lavori per il restauro e la riqualificazione dell’area dell’ex gazometro. Il committente è la filiale di Viterbo di Unindustria, l’Associazione territoriale del sistema Confindustria di Roma, Frosinone, Rieti, Viterbo e Latina.

Siccome i lavori si svolgono all’interno della Valle Faul, area con “mille” vincoli, c’è la supervisione attenta della Soprintendenza su tutte le opere. Adesso stanno costruendo un muretto di recinzione, e dalla Soprintendenza è arrivata anche la tabella dei materiali da usare e il loro quantitativo, per impastare la malta di coesione delle antiche pietre, che verranno messe in opera nella costruzione dell’opera. Infatti, in una lettera che la Soprintendenza ha fatto pervenire alla direzione dei lavori, è descritto con precisione il dettaglio dei materiali e la loro quantità per la composizione della miscela da impastare.

A Viterbo ci fu un caso in qualche modo analogo, quando vennero restaurate le mura castellane, nel tratto tra Porta Romana e la Torre Campanaria di S. Sisto. Anche in quel caso, venne usata una malta di colore grigio chiaro, che stonava con il grigio scuro dei conci in peperino. Ma l’effetto era voluto, perché si doveva notare che il muro era stato ricostruito.

Tutto bene. Ma stamani arrivando nei pressi del complesso, per fare alcune fotografie, ci siamo accorti della baggianata di un torrino, proprio vicino alla storica Torre dei Monaci di Sassovivo. Ma possibile che in fase di progettazione, nessuno si sia accorto di queste grossolana interferenza, con la nostra storia. Possibile che la Soprintendenza, che mette becco anche nella composizione della malta, abbia permesso questo scempio.

Quel torrino impatta ferocemente, con il panorama delle mura e delle torri medievali, prima di tutto con la Torre dei Monaci di Sassovivo. Per me va abbattuto. Subito.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui