“L’ampliamento della discarica di Monterazzano è l’ennesima servitù della Tuscia all’incompetenza della Regione”

204

È notizia di pochi giorni fa l’ampliamento da 275 mila a 600 mila metri cubi della capacità della discarica di Monterazzano. Tutto ciò è vergognoso.

A nostro parere è impensabile che, a causa dell’incapacità della giunta regionale del Lazio, il territorio della Tuscia possa essere continuamente invaso dai rifiuti provenienti da Roma.

La regione si impegni a creare impianti e ad attuare il piano rifiuti.

Viterbo e la sua provincia non possono continuare ad essere la discarica di Roma e la pattumiera del Lazio.

La gestione dei rifiuti è un tema fondamentale e passare da un’emergenza all’altra non è più tollerabile.

Per Fratelli d’Italia, la priorità è porre fine a questa situazione e affrontare la discussione con un unico obiettivo: programmare i prossimi anni dando certezza ai cittadini sulla qualità del servizio, sulla sua sostenibilità e, soprattutto, sulla tutela della salute pubblica.

Non è più accettabile  questa scarsa considerazione e questa mancanza di rispetto istituzionale soprattutto in barba ad un principio di solidarietà fra territori che, al momento, vede solo il viterbese costretto all’ennesima servitù.

La questione ambientale non è più prorogabile: si tratta di una priorità da affrontare con decisione nell’ immediato.

Noi ci saremo, anche stavolta a tutela dei cittadini viterbesi.

Circolo Fdi Viterbo

Dipartimento ambiente

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui