Si chiude (finalmente) questo 2020, ripercorriamo gli eventi più importanti dell'anno che tra poco ci lasceremo alle spalle

L’anno da dimenticare

103

Quello che ci accingiamo a “festeggiare” tra poche ore sarà un capodanno con i (copri)fuochi d’artificio. Eh già, niente veglioni, niente brindisi, niente baci e niente abbracci. Fino alle 22 avremo la possibilità di andare a trovare i nostri amici ed i nostri parenti, ma senza la possibilità di vivere questo giorno come avremmo voluto. Chissà quanti di noi esattamente un anno fa, presi dai preparativi per i festeggiamenti del Capodanno 2019, pensavano che pochi mesi dopo le nostre vite sarebbero cambiate radicalmente.

Di sicuro, questo capodanno ce lo ricorderemo per molti anni. Così come tutti gli eventi accaduti in questi 12 mesi. Per chiudere l’anno e sperare di cambiare definitivamente pagina, abbiamo deciso di raccogliere in ordine cronologico tutti gli eventi più importanti accaduti nel 2020.

GENNAIO

Beh, il 2020 non è iniziato proprio nel migliore dei modi. Il 3 gennaio, dopo un’escalation di tensioni tra Usa ed Iran, il generale iraniano Qasem Soleimani viene assassinato durante un attacco mirato sull’aeroporto internazionale di Baghdad. Il mandante dell’omicidio risulta essere l’attuale Presidente degli Stati Uniti, Donald Trump.

Il 30 gennaio vengono confermati i primi due casi di Covid-19 in Italia. Si tratta di una coppia di turisti cinesi di 66 e 67 anni originari dell’Hubei sbarcati nel nostro Paese tra il 22 ed il 23 gennaio a Malpensa. I due avevano anche fatto un giro turistico a Roma.

Il 31 gennaio, a quattro anni di distanza dal referendum, la Brexit diventa effettiva. In questo giorno l’Ue ed il Regno Unito definiscono l’accordo per l’uscita della Gran Bretagna dall’Unione Europea.

FEBBRAIO

Vo’ Euganeo, Codogno ed altri 9 Comuni del Nord Italia vengono messi in quarantena. E’ l’inizio dell’incubo Coronavirus.

MARZO 

Il 9 marzo il Governo di Giuseppe Conte fa entrare in vigore il decreto #iorestoacasa. Tutta l’Italia è zona rossa. Nella stessa giornata, in Borsa il Ftse Mib registra un crollo del -11,17%, maglia nera a livello mondiale.

L’11 marzo l’Oms, nella persona del Direttore Generale Tedros Adhanom Ghebreyesus dichiara lo stato di pandemia in relazione all’espandersi del Coronavirus nel mondo.

Il 12 marzo la Borsa italiana sprofonda per colpa delle dichiarazioni di Christine Lagarde il Ftse Mib chiude al -17%, la peggior seduta della sua storia. Anche Parigi, Francoforte, Madrid e Londra toccano il fondo complice la crisi Covid. Dal 19 febbraio al 12 Marzo l’indice milanese perde il -42%.

Il 24 marzo il Comitato Olimpico decide di rimandare le Olimpiadi di Tokyo 2020 al 2021.

APRILE

15 aprile: elezioni parlamentari in Corea del Sud.

30 aprile: la Bulgaria fa domanda per entrare nel meccanismo di cambio AEC II, gettando le basi per l’entrata nell’euro.

MAGGIO

3-4 maggio: dissidenti venezuelani cercano di infiltrarsi nel paese via mare senza successo per tentare un colpo di stato contro Nicolás Maduro.

6 maggio: gli astronomi annunciano la scoperta, grazie al telescopio MPG/ESO, del primo buco nero situato in un sistema stellare visibile a occhio nudo (HD 167128).

20 maggio: elezioni generali in Burundi.

25 maggio: in seguito all’uccisione dell’afroamericano George Floyd da parte di un poliziotto a Minneapolis, negli Stati Uniti d’America scoppiano numerose proteste nelle principali città.

26 maggio: la Costa Rica diventa il primo paese centroamericano a legalizzare il matrimonio tra persone dello stesso sesso.

20.000 tonnellate di petrolio vengono sversate nel fiume Ambarnaya vicino la città siberiana di Norilsk. Il 3 giugno il Presidente Russo Vladimir Putin dichiara lo stato di emergenza.

30 maggio: la navetta spaziale Crew Dragon, realizzata da SpaceX in collaborazione con la NASA, viene lanciata diventando la prima navicella americana con equipaggio a raggiungere la Stazione Spaziale Internazionale dopo la cancellazione del programma Space Shuttle, e la prima realizzata da una compagnia privata ad avere un equipaggio.

GIUGNO

4 giugno: il governo di accordo nazionale della Libia assume il pieno controllo della capitale Tripoli, in seguito alla ritirata dell’esercito nazionale libico dopo mesi di combattimenti.

15 giugno: la Turchia e l’Iran attaccano con aerei e artiglieria le forze del Kurdistan; in seguito la prima delle due nazioni occupa parte della regione.

23 giugno: un terremoto di magnitudo 7,5 colpisce la costa dell’Oaxaca, in Messico, causando la morte di 10 persone.

LUGLIO

1º luglio: la Germania assume la presidenza di turno dell’Unione Europea per la quarta volta.

19 luglio: un’inondazione del fiume Brahmaputra uccide 189 persone e lascia quattro milioni di persone senzatetto in India e Nepal.

25 luglio: la petroliera giapponese Wakashio si incaglia nella barriera corallina a sud-est dell’isola di Mauritius, e il 6 agosto il suo scafo cede, riversando per due settimane le 3 800 tonnellate di petrolio ivi contenute.

30 luglio: la NASA dà inizio alla missione Mars 2020 per cercare primordiali segni di vita sul pianeta rosso; la missione include anche esperimenti per preparare future missioni con equipaggio.

AGOSTO

4 agosto: due forti esplosioni devastano il porto della capitale libanese Beirut, provocando il crollo di alcuni edifici e causando oltre 200 decessi e 7 000 feriti; inoltre il Ministero della Salute ha esortato gli abitanti della città di lasciarla a causa dell’aria altamente tossica.

Nello stesso giorno viene inaugurato il Viadotto Genova-San Giorgio di Renzo Piano, l’opera va a sostituire il Ponte Morandi, crollato nel ferragosto del 2018.

9 agosto: in Bielorussia si tengono le elezioni presidenziali, nelle quali viene rieletto per la sesta volta il Presidente uscente, in carica dal 1994, Aleksandr Lukašenko. Le opposizioni sostengono che sono state oggetto di pesanti brogli, dando inizio a una serie di proteste denominate “rivoluzione delle ciabatte”.

18 agosto: in Mali ha luogo un colpo di Stato; il Presidente Ibrahim Boubacar Keïta e il Primo Ministro Boubou Cissé vengono arrestati, mentre il parlamento viene sciolto.

Dichiarata sconfitta la poliomelite in Africa.

SETTEMBRE

27 settembre: nella regione del Nagorno Karabakh scoppiano degli scontri tra le forze armate armene e quelle azere. Armenia, Azerbaigian e l’autoproclamata Repubblica dell’Artsakh introducono la legge marziale.

OTTOBRE

17 ottobre: Jacinda Ardern vince le elezioni generali in Nuova Zelanda.

21 ottobre: storico sì di Papa Francesco alle unioni civili.

NOVEMBRE

1º novembre: Maia Sandu vince le elezioni presidenziali nella Moldavia.

2 novembre: muore l’attore Gigi Proietti.

3 novembre: elezioni presidenziali negli Stati Uniti d’America.

15 novembre: Viene firmato il Partenariato Economico Globale Regionale, un accordo di libero scambio per l’Asia Pacifica.

25 novembre: muore il calciatore Diego Armando Maradona.

Il Mose di Venezia inizia ad essere utilizzato per proteggere la laguna dall’alta marea.

DICEMBRE

9 dicembre: muore il calciatore Paolo Rossi.

24 dicembre: pochi giorni prima della scadenza del periodo di transizione dovuto alla Brexit viene raggiunto un accordo di libero scambio tra il Regno Unito e l’Unione Europea.

27 dicembre: giorno del Vaccine day, al via in Italia ed in Europa la campagna di vaccinazione contro il Covid-19

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui