L'assessora e vicesindaco Allegrini intanto annuncia il via agli interventi a Porta Romana e piazzale Gramsci entro la prossima settimana

“Lavori San Faustino? Un leggero ritardo, siamo in attesa di un apposito finanziamento ministeriale”

96
allegrini
L'assessore al centro storico Laura Allegrini

Slittamento dell’inizio lavori a San Faustino.

Il via agli interventi di riqualificazione e rifacimento del manto stradale, che interesseranno la piazzetta della Trinità, via Maria Ss Liberatrice e piazza San Faustino, era previsto tra fine agosto-inizio settembre.

Un ritardo dovuto in questo caso però a una buona notizia: lo stanziamento di fondi ministeriali per l’intervento.

Come spiega l’assessore ai Lavori pubblici Laura Allegrini.

“La novità è che c’è un apposito finanziamento ministeriale, tra quei tre di grossa entità in arrivo dal ministero alle Infrastrutture.

Dobbiamo ora sistemare alcune pratiche, per San Faustino il Comune aveva già acceso un mutuo, per fare in modo di utilizzare il finanziamento con le modalità di impiego fornite dal ministero. E le risorse del mutuo, poco più di 800mila euro, vorremmo dirottarle sulla riqualificazione di Sallupara”.

Nessuna indicazione sulla data del possibile avvio dei lavori nel quartiere anche se, secondo il vicesindaco, non si dovrà attendere a lungo.

“Entro il 16 settembre noi dovevamo confermare che siamo interessati al finanziamento, e lo abbiamo fatto. Credo che il ministero abbia dato questo termine breve e perentorio perché subito dopo sarà predisposto il decreto, nel quale ci sono anche i termini dell’utilizzo”.

I lavori dovrebbero comunque partire a breve anche se poi la Allegrini aggiunge che “però a questo punto credo inizieranno prima quelli di Porta Romana e piazzale Gramsci, entro la prossima settimana”.

E tiene a precisare: “Non si può mai essere precisi sulle date di inizio perché dipendono da troppe variabili, da troppi fattori. I lavori pubblici hanno dei termini molto labili, tra possibilità di sospensione e fermi dovuti agli eventi climatici. E’ molto difficile essere precisi però comunque è tutto in dirittura d’arrivo”.

Ma non ci sono solo cantieri in procinto di aprire.

Il museo, sul lato destro dei portici di piazza del Comune, che ospiterà le opere di Sebastiano Del Piombo è pronto per l’inaugurazione, probabilmente verso metà ottobre.

Discorso più complicato invece per l’altro museo, quello multimediale della Macchina di Santa Rosa che sarà ospitato sempre sotto i portici ma nei locali sul lato sinistro.

“L’accensione di un mutuo – spiega l’assessora Allegrini – è subordinata alla dichiarazione che i locali sono liberi”.

Ma al momento così non è.

“Dobbiamo trasferire tutto nei tre negozi liberati su via Cavour, che sono immobili di proprietà comunale. E ora che il dirigente è rientrato gli chiederò di aiutarmi a fare tutto ciò che serve per spostare gli uffici. Una volta liberati i locali avvieremo le procedure per il mutuo e successivamente quelle per i lavori da eseguire”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui