Lazio, Di Berardino: “Regione al lavoro per le pratiche sulla mobilità in deroga delle aree in crisi”

La Regione ha già ricevuto 1293 istanze di mobilità in deroga relative ad altrettanti disoccupati di Frosinone e Rieti che sono usciti dal mondo del lavoro e non hanno ancora trovato un'occupazione

185
Lavoratori

Dopo l’accordo per la gestione degli ammortizzatori sociali dedicati alle aree di crisi complessa della Regione Lazio siglato nel giugno scorso, la Regione ha già ricevuto 1293 istanze di mobilità in deroga relative ad altrettanti disoccupati di Frosinone e Rieti che sono usciti dal mondo del lavoro e non hanno ancora trovato un’occupazione.

Il numero considerevole delle istanze pervenute, nonché come noto il limite dello stanziamento dedicato, ci impone di attendere la scadenza del 31 agosto, data indicata nell’accordo per procedere all’inoltro delle medesime al Ministero del Lavoro per avere il via libera sulla compatibilità finanziaria.

Tuttavia come Regione Lazio abbiamo già istruito e pubblicato sulla piattaforma online le pratiche di mobilità in deroga finora ricevute, visibili alle sigle sindacali. Siamo costantemente al lavoro per garantire il rispetto dei tempi previsti e l’avvio, in autunno, delle politiche attive anche con il coinvolgimento delle amministrazioni comunali che avverrà sin dal mese di settembre.

 

Così in una nota Claudio Di Berardino,  assessore al Lavoro e nuovi diritti della Regione Lazio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui