Il provvedimento sarà in vigore fino al 30 novembre; ieri nella regione sono stati 2925 i nuovi casi su 28 mila tamponi

Lazio, mercati chiusi nel fine settimana. Stop ai maxi store nei festivi e prefestivi

136

Lazio, mercati chiusi nel fine settimana e stop anche ai maxi store nei festivi e prefestivi. Queste le nuove disposizioni fissate dal presidente della Regione Nicola Zingaretti con l’ordinanza di ieri, 13 novembre.

L’obiettivo del provvedimento è quello di limitare occasioni di assembramento, nei giorni festivi e prefestivi, all’interno delle grandi strutture di vendita e delle grandi superfici commerciali, frequentati soprattutto durante il weekend.

Per questo, come si legge nel testo dell’ordinanza, che resterà in vigore fino al prossimo 30 novembre, “nei giorni festivi e prefestivi sono chiuse le grandi strutture di vendita, indipendentemente dalla tipologia di attività svolta, salvo le attività dirette alla vendita di soli generi alimentari, le farmacie, parafarmacie, tabaccherie ed edicole“; “nei giorni festivi, su aree pubbliche o private, sono chiuse le attività di commercio al dettaglio nell’ambito dei mercati con la sola eccezione delle attività dirette alla vendita di generi alimentari; sono altresì chiusi i mercatini degli hobbisti e i mercatini per la vendita o esposizione di proprie opere d’arte ed opere dell’ingegno a carattere creativo e similari”.

Intanto ieri nel Lazio sono stati registrati 2925 nuovi casi di Covid-19 (di cui 1495 a Roma) su un totale di 28 mila tamponi e 34 decessi. Incoraggiante la decrescita dell’indice Rt, che è sceso a 1,04 nella regione, sebbene la situazione delle province, in primis quella di Viterbo, continui a destare preoccupazione.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui