Le 3 Perle della Tuscia

213

 

Per gli interi mesi di luglio ed agosto vengono organizzate visite guidate all’insegna della scoperta delle tre perle della Tuscia, nonché Sutri, Ronciglione e Caprarola. I mondi etrusco-romano, medievale e rinascimentale si rendono accessibili ai visitatori che sceglieranno di entrare in contatto con luoghi senza tempo, potendo vivere uniche esperienze.

Tre ragazze, tre guide abilitate, un’unione animata da un comune obiettivo. Il loro interesse è promuovere l’ambiente turistico della Tuscia, consapevoli delle grandezze e ricchezze proprie dei territori che lo compongono. Hanno correlato il lavoro di tutte tre, la professionalità e l’esperienza delle singole, per dar vita ad un progetto che, muovendosi al di là del paese di origine di ognuna di loro, ha più ampie vedute.

Sara Boncagni di Sutri, Silvia Scialanca di Ronciglione e Paola Cimetta di Caprarola sono le protagoniste di tale idea. Hanno scelto di unirsi e collaborare in maniera autonoma. Dietro al progetto si cela anche una risposta decisa al Covid-19 e alle conseguenze che nel mondo del turismo si sono abbattute. I meccanismi di tale settore stanno cambiando e loro, in tutta sicurezza, mettono a disposizione un contributo per tentare di attirare visitatori in questi territori che tanto hanno da offrire.

Lo scorso è stato il weekend di partenza che ha visto una buona partecipazione soprattutto nel comune di Caprarola. La visita in questo paese non può che coinvolgere Palazzo Farnese, la passeggiata nel boschetto giungendo ai giardini all’italiana, con labirinti, fontane e giochi d’acqua.

A Ronciglione invece, c’è Silva che accompagnerà i visitatori durante una “passeggiata al tramonto sulle orme dei Farnese”. Ci si muoverà nel borgo medievale tra vicoli e piazzette dominate dall’antica rocca, per poi giungere nelle piazze rinascimentali, fulcro dell’attuale vita cittadina.

A Sutri infine, è il turno di Sara che proporrà due differenti tour. Il primo comprende l’anfiteatro e le necropoli, a cui si aggiunge parte del centro storico con Piazza del Comune, la Cattedrale e Porta Franceta.
“Sutri sotto le stelle” invece, indica un percorso che si svolge ogni venerdì di Agosto dalle ore 21.00 che, nelle calde serate d’estate, si estende sul centro storico sutrino.

Tre guide turistiche della Tuscia, una comunione che si realizza, l’amore e la conoscenza dei territori presentati. Gli ingredienti ci sono tutti, quelli necessari per vivere piacevoli momenti immersi nella cultura e nella bellezza. Rispettate saranno le precauzioni relative alle disposizioni in relazione al Covid-19. Non manca poi, la loro disponibilità, su richiesta, nell’effettuare visite al di fuori degli orari e delle date prefissate.

Un connubio che funziona, perché? Tre persone che nascono, crescono e vivono nel territorio che si prestano a presentare. C’è un forte legame con l’ambiente culturale raccontato. C’è tanta professionalità, studio e conoscenza, ma la peculiarità è tutta racchiusa in una sensibilità particolare, data dalla loro stessa vita, alla bellezze di queste “perle” della Tuscia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui