Le parole di Calabro dopo lo 0-0 casalingo con il Monopoli

Finisce 0-0 Viterbese-Monopoli nel mercoledì di campionato. Le parole di Calabro dopo il match: “Abbiamo fatto il massimo per quello che potevamo”.

396
viterbese

Finisce 0-0 Viterbese-Monopoli nel mercoledì di campionato. Si recuperava la 6° giornata del girone C di Serie C allo stadio “Rocchi”, partita in cui i gialloblù cercavano il successo per riscattare la sconfitta di Rieti e avvicinarsi prepotentemente alla zona play-off. Fosse stato un incontro di boxe, ai punti la Viterbese avrebbe sicuramente meritato di vincere, considerate le tante occasioni avute, delle quali almeno tre nette contro nessuna del Monopoli. Chance capitate prima sui piedi di Sini, Polidori e Baldassin nel primo tempo, poi su quelli di De Giorgi a inizio ripresa. La tanta stanchezza accumulata nelle partite precedenti ha tolto ai leoni gialloblù quella lucidità necessaria per essere più freddi sotto porta, bloccati anche da una prestazione difensiva solida, soprattutto nel secondo tempo, dei biancoverdi.

Su questi punti si concentra l’attenzione di mister Calabro nella consueta conferenza stampa post partita. Il tecnico gialloblù si è dichiarato comunque soddisfatto dell’atteggiamento dei suoi, nonostante il pareggio. Questa la sua analisi: “Abbiamo fatto il massimo per quello che si poteva fare e quando una squadra fa il massimo io non posso rimproverare niente, anche perché queste partite si rischia anche di perderle. Nelle tre o quattro occasioni limpide che abbiamo avuto, se si fosse sbloccata la partita poi noi saremmo stati messi nelle migliori condizioni per sfruttare il nostro potenziale in contropiede e spendere anche meno energie.”

La condizione fisica ha senza dubbio influito nel risultato, come afferma anche Calabro: “alla viglia ero molto preoccupato perché la squadra dava segnali di stanchezza, per questo ho cercato di mettere giocatori freschi. Cercavo di spingerli ma era evidente che non andavano, anche chi è entrato in corsa non è riuscito a cambiare la partita, a differenza delle prime da quando sono arrivato.”

Dopo aver giocato praticamente ogni tre giorni da gennaio in poi, finalmente la Viterbese avrà una settimana intera per riposare e preparare la sfida al Pisa in Coppa. Concluso questo ciclo, quindi, per Calabro è arrivato il momento di fare un primo bilancio della sua gestione. Questi sono i numeri da lui riportati: “dopo Reggio Calabria abbiamo fatto undici partite in quaranta giorni, nelle quali abbiamo raccolto 23 punti con 12 gol fatti e 4 subiti. Quindi stiamo parlando di numeri incredibili. Il nostro obiettivo sarà quello di ribadirli, anche se sappiamo che non sarà semplice perché sono difficilmente migliorabili.”

La prossima partita in calendario non metterà in palio dei punti ma è comunque di fondamentale importanza per tutto l’ambiente gialloblù. Mercoledì 13 marzo al “Rocchi”, infatti, arriverà il Pisa per i quarti di Coppa, gara che Calabro potrà finalmente preparare con più calma e facendo recuperare molte energie ai suoi giocatori.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui