Le religiose: "A causa del Covid la festa di Santa Rosa non è stata celebrata normalmente, ma i fedeli hanno animato le varie celebrazioni eucaristiche"

Le suore francescane alcantarine: “Il nostro luogo di preghiera e condivisione”

169

“Anche quest’anno il Covid non ci ha permesso di vivere la Festa di Santa Rosa nella consueta normalità, ma grazie alla collaborazione di tanti fratelli e sorelle abbiamo cercato di rendere questo luogo uno spazio di preghiera, ascolto e condivisione”.

Si legge così nella nota delle suore Francescane Alcantarine.

“La Festa in onore a Santa Rosa è stata celebrata! Grazie al nostro vescovo Lino che ha sostenuto ogni iniziativa, grazie ai sacerdoti, ai seminaristi e ai fedeli che hanno animato le varie celebrazioni eucaristiche, grazie ai nostri amici e volontari, al Centro Studi Santa Rosa, ai membri del Corteo Storico, ai Facchini di Santa Rosa, ai gruppi e associazioni che hanno donato il loro tempo affinché questo luogo di Grazia fosse aperto, gustato ed ammirato da tutti.

Con queste poche righe vogliamo rinnovare il nostro ringraziamento anche all’Ordine Equestre del Santo Sepolcro, al Corpo Italiano di Soccorso cismo (Malta), alle Famiglie Francescane del Terz’Ordine, alla Confraternita di San Giuseppe, alla Confraternita del SS. Sacramento e del Rosario, all’Arciconfraternita del Gonfalone, alla Croce Rossa Italiana, ai Cavalieri del Soccorso, all’Unitalsi, all’Avis, agli Sbandieratori del Centro Storico e del Pilastro, all’Associazione nazionale Carabinieri: il vostro servizio è stato prezioso e fondamentale, la vostra disponibilità un grande dono.

Questo luogo non finisce mai di stupirci e lo stupore va condiviso, e voi ci avete permesso di condividerlo con chi è venuto a farci visita: le persone che sono venute avevanomotivazioni diverse, chi per pregare, chi per ammirare e gustare, chi per conoscere… c’è stato posto per tutti… nessuno escluso.

Quest’anno poi ricorre il centenario della prima ricognizione del Corpo di Rosa, 1921-2021, ecco dunque che alla Sala capitolare a far cornice al Suo Corpo sono stati collocati i pannelli che raccontano questo grande evento e poi nelle sale successive ha trovato spazio la mostra Sulle tracce di Santa Rosa… un’ulteriore opportunità per dire il nostro grazie a Dio Padre.

Siamo grate a Dio, a Santa Rosa ma anche a ciascuno di voi per aver condiviso con noi questi giorni dedicati alla nostra Santa Patrona.

Da questo luogo di Grazia continueremo a pregare per le vostre intenzioni e ad affidarvi all’intercessione di Santa Rosa”.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui