Lega, FI e Fondazione per la riqualifica di Genio, ex ospedale e Palazzo Calabresi

Consiglio comunale straordinario sul centro storico, tante le proposte e iniziative messe sul tavolo dai diversi gruppi consiliari

208
Il gruppo della Lega di Viterbo

Consiglio comunale straordinario sul centro storico, tante le proposte e iniziative messe sul tavolo dai diversi gruppi consiliari.

Durante la seduta a Palazzo dei Priori prima l’opposizione, poi Fratelli d’Italia hanno presentato le proprie mozioni per la riqualifica del centro storico di Viterbo. Una serie di proposte particolarmente “cospicua” è stato condivisa dai tre partiti uniti di Lega, Fondazione e Forza Italia.

Il capogruppo di FI Giulio Marini, in apertura, ha spiegato l’importanza di avere una visione comune per portare avanti la battaglia per il centro della città. “Serve un intervento importante e costruttivo – dice Marini – che continui nel tempo”. Poi al capogruppo della Lega Andrea Micci è toccato il compito di rendere note le proposte dei tre gruppi per il rilancio del centro storico.

In particolare, si tratta di tematiche relative all’edilizia pubblica e privata di Viterbo, oltre che alla valorizzazione delle risorse paesaggistiche dell’area più antica della città. Tra tutte, spicca l’idea di riqualificare tre edifici che – da tempo immemore – si trovano in disuso. “Proponiamo al sindaco e agli assessori – legge Micci nel documento – di intervenire per recuperare il Teatro Genio, l’ex ospedale degli infermi e Palazzo Calabresi, per favorire l’attivazione culturale nel centro storico della città”.

Sono tre questioni che pesano da sempre sulle spalle delle diverse amministrazioni che si sono susseguite a Viterbo. Palazzo Calabresi – edificio del 1875 con affaccio su via Roma – è abbandonato da più di trent’anni. Stessa storia per l’ex ospedale degli Infermi, che risale alla seconda metà del 1500 e occupa buona parte del Colle Duomo. Anche il Teatro Genio, dismesso ormai da qualche anno – e ormai al limite del fatiscente – si trova proprio nel cuore del centro storico di Viterbo.

Un’altra proposta di Lega, Fondazione e Forza Italia riguarda la stipula di convenzioni con istituti di credito per aiutare i proprietari di immobili nel centro che vorranno intervenire nella manutenzione degli edifici e intervenire a favore del decoro urbano.

La discussione in Consiglio comunale intanto prosegue. In sala, però, sembra tirare aria di collaborazione tra i gruppi consiliari.

Dopo l’intervento della consigliera Chiara Frontini sulle proposte per la riqualifica del centro storico, il capogruppo di Fratelli d’Italia Paolo Bianchini ha auspicato che si possa arrivare a scrivere un documento unico per il rilancio della zona, sottoscritto da tutti i partiti. “In questo modo potremmo dare un segnale forte alla città”, ha detto Bianchini.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui