“L’impresa fa cultura”. Un’opportunità per le piccole medie aziende

Un bando per le piccole e medie imprese per i luoghi della cultura del Comune di Rieti.

229
Rieti

Il Vicesindaco di Rieti Daniele Sinibaldi, l’assessore alla cultura Gianfranco Formichetti e l’assessore all’innovazione tecnologica Elisa Masotti, hanno presentato alle Piccole e Medie Imprese del territorio il progetto “L’impresa fa cultura” predisposto dalla Direzione cultura e Politiche Giovanili della Regione Lazio. Il Comune di Rieti, infatti, lo scorso 14 febbraio aveva approvato l’invito pubblico per le piccole e medie aziende a presentare progetti per i seguenti Luoghi della cultura del Comune di Rieti:

  • SIMBAS – Sistema territoriale integrato dei Musei e delle Biblioteche dell’Alta Sabina
  • MUSART – Sistema museale tematico – Musei Storico Artistici
  • PROUST – Sistema museale tematico – Musei Archeologici
  • Il Cammino di Francesco – Cammini di spiritualità
  • La via di Francesco – Cammini di spiritualità
  • Via Benedicti – Cammini di spiritualità

“Gli assessorati alla cultura e al turismo stanno da tempo lavorando di concerto per favorire ogni iniziativa che possa promuovere la valorizzazione del territorio e dei luoghi della cultura di proprietà comunale” – dichiarano Daniele Sinibaldi e Gianfranco Formichetti – “Intendiamo perseguire una politica di valorizzazione del territorio e di potenziamento del networking nell’ambito individuato dal progetto regionale che rappresenta un’opportunità importante per l’Ente e per le Piccole e Medie Imprese alle quali rivolgiamo l’invito a presentare idee e proposte”.

L’innovazione tecnologica, oggetto del bando, rappresenta un elemento imprescindibile per le imprese chiamate a rispondere alle nuove sfide del mercato e a cogliere opportunità di crescita e di competitività.

“Il bando regionale offre la possibilità di scommettere sulle potenzialità dell’innovazione collegata ai territori promuovendo la fruizione del patrimonio culturale e dei servizi turistici della nostra città” – aggiunge Elisa Masotti – “Le proposte progettuali delle imprese dovranno puntare allo sviluppo di contenuti culturali nel settore audiovisivo, dei software, prodotti editoriali e servizi del settore multimediali, realizzazione di archivi e di videoteche digitali, realizzazione di plastici, impiego di tecnologie di rilievo, modellazione e stampa3D, prodotti di realtà virtuale o aumentata per ampliare l’accessibilità a persone con disabilità ma non solo”.

Ulteriori info e documenti al link: http://albopretorio.insielmercato.it/AlboRieti/atto/detail.html?id=78785&page=5

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui