“L’Inghilterra vuole sviluppare l’immunità di gregge: via libera alla diffusione del Coronavirus”

730

Dopo il commento rilasciato dal dottor Jessen, secondo cui in Italia si starebbe approfittando dell’emergenza sanitaria per “fare una siesta”, scoppia la polemica anche per le parole di Sir Patrick Vallance, il primo consigliere scientifico del governo inglese, secondo cui sviluppare un’immunità “di gregge” sarebbe l’unico modo per contrastare il coronavirus.

Affinché ciò possa avvenire, secondo Vallance dovrà essere contagiato “il 60% della popolazione inglese”, vale a dire circa 40 milioni di persone. Dato che al momento non è disponibile un vaccino contro il virus, il consigliere scientifico ha spiegato che serve sviluppare un “vaccino di natura”: le persone dovranno contrarre il virus e poi guarire autonomamente, in modo da sviluppare gli anticorpi necessari.

Il suo commento ha destato scalpore a livello internazionale, e moltissima preoccupazione da parte dei cittadini inglesi, che non si sentono affatto tutelati. Una ragazza di origini viterbesi, trasferitasi a Londra, proprio ieri denunciava questa situazione sui social: “In Italia siete fortunati che il Governo abbia deciso di chiudere tutto – scrive la ragazza – qua siamo costretti a prendere la metro e i mezzi pubblici ogni giorno, stiamo appiccicati alle altre persone e costantemente esposti al rischio di contagiarci”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui