E l'Italia diventa il campo profughi d'Europa

L’inno della sinistra a clandestini e ONG. Obiettivo: più voti

151
A sx il premier Conte sorridente nel giorno dell'approvazione del Decreto Salvini, a dx gli immigrati della Ong "Sos Mediterranèe"
Il direttore di lamiacittanews.it Giovanni Masotti
Il Direttore Giovanni Masotti, foto di Erika Orsini

Evviva le ONG, che spesso nascondono interessi opachi e puramente politici! Evviva gli scafisti trionfanti, che potranno continuare ad ammucchiare i loro sporchi quattrini sulla pelle dei poveracci che cercano il Paradiso nella vecchia Europa provata dalle appuntite grinfie del Covid!

Evviva i profughi clandestini che invadono le nostre coste e – spesso – si trascinano appresso criminalità e malattie, sovente inventando pericoli di persecuzione e tortura in caso di rimpatrio forzato! Evviva i nostri territori indifesi e presi d’assalto senza nulla rischiare! Evviva il teorema buonista secondo cui l’immigrato va sempre e comunque aiutato e difeso, secondo il pontificale criterio dell’accoglienza indiscriminata! Dunque, il misfatto è compiuto.

Il nuovo decreto sicurezza – che rovescia il precedente scritto e voluto da Salvini – è stato varato dalla solerte e globalista maggioranza rossogialla, molto meno pronta a tutelare la salute minacciata e le tasche vuote degli italiani che non gli intoccabili diritti di chi viene dal mare utilizzando modi discutibili o assolutamente scriteriati.

Il lurido giochetto è fatto. Più migranti regolarizzati, più voti alla variopinta sinistra per continuare a sgovernare. E chissenefrega se l’Italia diventerà il capiente campo profughi d’Europa. L’ importante, per loro, è la poltrona. Ma l’avete capito sì o no? Sveglia italiani!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui