Ieri a Palazzo Gentili sono state avanzate alcune proposte; l’ultima parola spetta alla Regione

L’istituto Paolo Savi a rischio chiusura

145

VITERBO – Il futuro di un istituto storico quale è il Paolo Savi a rischio.

Se ne è discusso ieri durante il consiglio provinciale, durante il quale sono state avanzate diverse proposte, non condivise all’unanimità.

Il problema nasce perché nel 2022 l’istituto – che proprio quest’anno festeggia 150 anni – avrà un numero di iscritti inferiore a cinquecento, che è il minimo richiesto.

Tra le ipotesi prese in considerazione durante l’assise a Palazzo Gentili, quella dell’accorpamento con il liceo di Tuscania, che oggi fa capo a Tarquinia.

Percorribile, secondo il vicepresidente Alessandro Romoli, la strada di una deroga da parte della Regione Lazio, considerata l’emergenza Covid. Ad ora, quindi, non resta che attendere il responso della Pisana.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui