L'aggressione è avvenuta proprio nella Giornata giornata mondiale contro la violenza sulle donne

Lite tra coniugi finisce a coltellate, arrestato rumeno

L'intervento dei carabinieri è stato necessario per bloccare l'uomo, già reo di un grave accoltellamento

512
Foto di CiVonline

Nella giornata mondiale contro la violenza sulle donne, a Fabrica di Roma, accade l’inverosimile: due coniugi di origini rumene, 40 anni lui e 35 lei, discutono in modo tanto acceso da arrivare ad un finale tragico.

Nel litigio la donna ha dovuto richiedere l’intervento della zia per sedare la lite, ma neanche questa è riuscita nell’intento, cosicché la situazione è degenerata al punto di richiedere anche l’intervento dello zio.

La lite tra i due coniugi, tuttavia, non si è calmata con gli interventi esterni e l’uomo è arrivato ad impugnare un grosso coltello da cucina per inseguire lo zio intervenuto. L’inseguimento è proseguito fino alla strada, luogo in cui il fuggitivo è stato raggiunto ed accoltellato all’addome, subendo una gravissima ferita.

Subito sono intervenuti i carabinieri della stazione di Fabrica di Roma, nel frattempo avvisati, e prontamente hanno immobilizzato l’ aggressore.

Il criminale è stato dichiarato in arresto per lesioni aggravate ed ora è sottoposto al regime della detenzione domiciliare.

La compagna con il figlio sono stati messi in sicurezza presso un’altra abitazione con i parenti, mentre la vittima dell’accoltellamento è stata ricoverata in ospedale in osservazione.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui