Litiga coi suoi, poi picchia i poliziotti: arrestato

Nella serata di giovedì, gli agenti della Polizia di Stato hanno arrestato un 56enne civitavecchiese, che ora dovrà rispondere di minacce, oltraggio, resistenza e violenza a pubblico ufficiale.

187
polizia

Litiga in famiglia, e quando arrivano i poliziotti si scaglia contro di loro. Nella serata di giovedì, gli agenti della Polizia di Stato hanno arrestato un 56enne civitavecchiese, che ora dovrà rispondere di minacce, oltraggio, resistenza e violenza a pubblico ufficiale. Le pattuglie del commissariato di Civitavecchia, diretto dal dirigente Nicola Regna, sono state inviate in un’abitazione per una segnalazione di lite in famiglia. Quando i poliziotti sono arrivati, l’uomo, in evidente stato di agitazione, stava pesantemente imprecando contro alcuni suoi familiari. Alla vista degli agenti si è rivoltato contro di loro. Con atteggiamento di sfida, ha minacciato i poliziotti di fargliela pagare, poi all’improvviso ha sferrato un pugno contro uno di loro, mancandolo. Non contento si è scagliato contro gli altri poliziotti. Nonostante i tentativi di farlo desistere dal suo comportamento, il 56enne ha continuato ad opporre resistenza ed a minacciare tutti i poliziotti. A quel punto è stato preso e portato negli uffici del commissariato di viale della Vittoria ed è stato arrestato, come detto, per oltraggio, resistenza, violenza nonché minacce a pubblico ufficiale e messo a disposizione dell’autorità giudiziaria che lo processerà per direttissima.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui