“Lo spazio del cielo”, il Comune inaugura il progetto di arte contemporanea sulla via Francigena

La sistemazione naturalistica dell'area sorgiva di Fossato Callo, strada Foro Cassio a Vetralla, sulla Via Francigena, ha riguardato la messa a dimora di piante acquatiche autoctone.

0
100
Segui
( 0 Followers )
X

Segui

E-mail : *

Grande partecipazione per l’inaugurazione del progetto di arte contemporanea sul cammini della Via Frangigena “Lo spazio del cielo” nel tratto compreso tra Viterbo Vetralla e Caprarola.
La sistemazione naturalistica dell’area sorgiva di Fossato Callo, strada Foro Cassio a Vetralla, sulla Via Francigena, ha riguardato la messa a dimora di piante acquatiche autoctone. L’intervento manutentivo del fontanile ha previsto la pulizia dalla vegetazione infestante e la risistemazione delle parti murarie del suggestivo complesso di vasche comunicanti costruite in muratura di peperino e pezza e alimentate da una sorgente che sgorga dalla rupe tufacea.

Siamo particolarmente lieti di aver contribuito alla realizzazione di questo progetto che interessa la riqualificazione paesaggistica dell’area di Fossato Callo,luogo di sosta naturale dei pellegrini della Via Francigena. La collocazione dell’opera in peperino “300.000 anni in 344 centimetri”, dell’artista Elena Mazzi, ripercorre le trasformazioni geologiche del paesaggio vetrallese dovute in  gran parte all’eruzione del vulcano vicano, a partire da circa 300 mila anni fa.

Ricordiamo che il progetto è realizzato da Coopculture, diretto da Arci Viterbo/Cantieri d’Arte con la cura di Marco Trulli, direttore dei lavori Arch. Stefania Fieno, ditta Pietro Pigliavento, consulenza geologica Gabriele Trevi, ed è risultato tra i 7 progetti selezionati e finanziati dalla Regione Lazio nell’ambito dell’Avviso Pubblico Arte sui Cammini della spiritualità.

Si legge in comunicato del Comune di Vetralla.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here