LovelyNorchia: originale sinergia tra pubblico e privato per il recupero della necropoli

232
lovelynorchia

Oggi pomeriggio nella Sala Regia di Palazzo dei Priori si è tenuta la conferenza stampa per presentare l’ appassionante progetto “LovelyNorchia”, un modello che potrebbe essere seguito anche in altre zone di pregio.

Sono intervenuti il sindaco di Viterbo Giovanni Arena, il sindaco di Vetralla Francesco Coppari, la dott.ssa Maria Letizia Arancio della Soprintendenza Beni Archeologici Etruria Meridionale, Romeo Stelliferi, Presidente dell’Associazione culturale “Amici di Norchia”, l’archeologa e project manager Simona Sterpa, il presidente dell’ Azienda agricola “Il Marrugio” e vice-presidente di “Amici di Norchia” Luigi De Simone e la guida escursionistica Giancarlo Mariotti Bianchi.

La necropoli di Norchia, nei pressi di Vetralla, costituisce un sito di straordinario valore storico e archeologico. Simona Sterpa – relatrice del progetto – ha sottolineato l’unicità dell’area: “Non c’è nulla di simile in Italia. A Norchia si trovano vestigia che vanno dal Paleolitico superiore al medioevo in un ambiente boschivo mozzafiato e grazie a LovelyNorchia tutto ciò può essere degnamente valorizzato”.

Il progetto – nato cinque anni fa con l’inizio degli scavi di ‘ArcheoTuscia’ – si basa sulla sinergia tra pubblico e privato e vede la collaborazione tra la famiglia Stelliferi, proprietaria del terreno su cui sorge la necropoli, la soprintendenza dei Beni Archeologici Etruria Meridionale e un gruppo di imprenditori della Tuscia che ha deciso di promuovere l’associazione “Amici di Norchia”.

Quando, nel 2012, la famiglia Stelliferi acquistò la proprietà – che era stata inizialmente destinata alla coltivazione di noccioli – la necropoli verteva in una condizione di totale degrado.

Per mettere a punto gli interventi di recupero su un’area così vasta è nata la l’idea di firmare una convenzione con la Soprintendenza e di cercare fondi europei che potessero aiutare il progetto.

L’obiettivo – ad oggi – è quello di continuare a lavorare sulla valorizzazione del sito, così da renderlo accessibile ai turisti e – contemporaneamente – far conoscere le attività imprenditoriali dei membri dell’associazione.

Non pochi gli interventi da mettere a punto sull’area, tra cui la creazione di percorsi e sentieri per i visitatori, la conservazione dei resti archeologici e l’ implementazione della sicurezza del sito.

“Grazie all’impegno degli imprenditori di Amici di Norchia un’area che sembrava destinata all’oblio può vivere una seconda vita – ha dichiarato Simona Sterpa – e certamente il progetto LovelyNorchia porterà vantaggi economici e occupazione sul nostro territorio”.

A questo progetto-modello gli auguri de “La Mia Città News”!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui