L’unione dei porti tirrenici e adriatici sempre più vicina

L’unione del mar Tirreno con l’Adriatico attraverso l’annessione dei porti di Ortona e Pescara all’Autorità di sistema portuale di Civitavecchia sembra essere sempre più vicina. I

172
Civitavecchia

L’unione del mar Tirreno con l’Adriatico attraverso l’annessione dei porti di Ortona e Pescara all’Autorità di sistema portuale di Civitavecchia sembra essere sempre più vicina. Il “sogno” su cui da anni stanno lavorando i due esperti di logistica abruzzesi, Nino Nervegna ed Euclide Di Pretoro, è diventato una opportunità da cogliere al volo anche per istituzioni, parti sociali e politica. Dall’Abruzzo si spinge per arrivare alla firma del decreto da parte del ministro ai Trasporti Danilo Toninelli. I sindaci della provincia dell’Aquilana infatti incontreranno sindaci e amministratori del Lazio come ha annunciato il sindaco di Sulmona, Annamaria Casini, dopo il successo di un convegno sulla trasversalità Tirreno-Adriatico. Dall’incontro è emerso un documento condiviso da 20 sindaci e inviato nei giorni scorsi al ministro Toninelli, e al presidente della Giunta regionale d’Abruzzo, Marco Marsilio, per promuovere lo sviluppo delle aree interne attraverso il riconoscimento di un corridoio intermodale Barcellona – Civitavecchia – Pescara – Ortona – Ploce e della governante unica dei porti del Lazio e dell’Abruzzo, in raccordo con organizzazioni sindacali e associazioni di categoria regionali. E’ infatti proprio l’ok del presidente dell’Abruzzo alla nota di intesa che era stata sottoscritta 3 anni fa dalle regioni Lazio e Abruzzo, prima di portare il procedimento alla firma del numero uno del Mit. “Sono stato più volte a Porta Pia nelle ultime settimane, e so che si attende solo la “benedizione” di Marsilio – spiega il sindaco uscente Antonio Cozzolino – poi dopo il provvedimento di Toninelli, per far diventare operativa la nuova Autorità di sistema, servirà un decreto speciale del Presidente della Repubblica”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui