L’Unitus si prepara agli Open Day, tante novità per gli studenti della Tuscia

Saranno presentati i nuovi corsi, i laboratori e i nuovi iscritti potranno sostenere i test

443
unitus

Per l’Università della Tuscia i prossimi saranno giorni molto movimentati. È infatti tempo di Open Day, giornate in cui l’Università si presenta al pubblico degli studenti e delle loro famiglie aprendo le proprie sedi e i propri dipartimenti.

Sarà possibile assistere alla presentazione dei singoli corsi di studio, visitare le strutture didattiche e sostenere i test d’ingresso gratuiti. Per partecipare e sostenere il test d’ingresso è possibile registrarsi on-line, con il vantaggio di evitare l’attesa al desk di accoglienza. Per chi fosse interessato segnaliamo il link fornito dall’Università

👉 ISTRUZIONI PER REGISTRAZIONE E PRENOTAZIONE DEL TEST

rettore alessandro ruggieri unitus
Il rettore Unitus uscente, Alessandro Ruggieri

Il 16 settembre, a partire dalle 9:00, comincia la Sede Distaccata di Civitavecchia. Presso il Polo Didattico Universitario di piazza Verdi saranno presentati i corsi triennali già esistenti e il nuovo corso, sempre triennale,  in Scienze Biologiche Ambientali.

Il giorno dopo, 17 settembre, dalle 9:00 alle 13:00, sarà la volta – a Viterbo – dell’Open Day di Ateneo, presso l’auditorium dello splendido complesso di  Santa Maria in Gradi. Nella giornata saranno allestiti gli stand sotto i portici del chiostro rinascimentale. I docenti dei Dipartimenti, gli Uffici e le Associazioni studentesche saranno a disposizione per tutte le informazioni sui corsi di laurea, e i servizi rivolti agli studenti. La consuetudine che anche gli studenti senior partecipino all’accoglienza dei futuri studenti junior è un fatto particolarmente significativo, che contribuisce a costruire quel senso di identità e di appartenenza così necessario al “sentiment” di una università di qualità.

Il 18 e 19 settembre toccherà ai Dipartimenti ubicati a Viterbo: DAFNE, DEB e DISTU il 18;  DEIM, DIBAF e DISUCOM il 19. Presso le loro sedi sarà possibile ricevere informazioni legate all’area di studio di interesse, visitare le strutture didattiche e i laboratori e sostenere il test di ingresso gratuito.

La tradizione degli Open Day proviene dal mondo anglosassone, dove le università sono comunità orgogliose della loro storia, che stabiliscono legami duraturi tra gli studenti anche dopo la fine dei corsi di studio. Basti solo ricordare che Facebook –  libro/album delle facce – nasce in ambiente universitario proprio come strumento di relazione e collegamento tra gli studenti.

Anche in Italia, dopo un lungo smarrimento della tradizione goliardica, le Associazioni studentesche hanno ripreso forza e la loro partecipazione alla vita universitaria è tornata ad essere significativa. A partire proprio dagli Open Day, in cui sono attivamente presenti insieme ai docenti e al personale degli uffici.

Convento di Santa Maria in Gradi
L’ex convento di Santa Maria in Gradi, ora sede del rettorato Unitus

La scelta di un corso di studi in sintonia con le proprie aspirazioni e le proprie competenze è  il momento più impegnativo della vita di uno studente. Che fortunatamente non giunge all’improvviso, ma conclude un’attività di orientamento che la stessa Università svolge durante tutto l’anno in direzione degli studenti delle scuole secondarie superiori. Gli Open Day costituiscono l’appuntamento più eclatante di  questa attività rivolta all’orientamento. Nel segno dell’accoglienza, della trasparenza e perché no della festa.

Con l’occasione, per parte nostra, vogliamo  rivolgere un caloroso in bocca al lupo a tutti gli studenti che si accingono a sostenere i test d’ingresso e che insieme alle loro famiglie animeranno i dipartimenti della nostra università. Tutti gli indicatori che valutano la  qualità della didattica e della ricerca di UNITUS  ci dicono che, qualunque sarà la loro scelta, si troveranno a vivere e studiare in un centro universitario d’eccellenza.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui