Maltempo del 2014, la Tuscia tra le province danneggiate: arrivano i finanziamenti

La decisione è arrivata dal Ministro per gli Affari regionali Francesco Boccia

66
Maltempo

In Consiglio dei ministri abbiamo dato il via libera all’effettiva attivazione dei finanziamenti agevolati previsti per tutti quei soggetti privati che hanno subito danni al patrimonio edilizio e beni mobili conseguenza delle alluvioni e eventi meteorologici di grave entità che si sono verifica”.

Con queste parole, il Ministro per gli Affari regionali, Francesco Boccia ha annunciato l’arrivo di provvedimenti anche per i soggetti residenti nei territori di Viterbo e Rieti che nel 2014, tra gennaio e febbraio, hanno subito danni a seguito dell’ondata di maltempo che ha colpito diverse zone del Lazio. ”Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Giuseppe Conte – ha specificato ancora Boccia –  ha deliberato la rideterminazione degli importi autorizzabili per l’effettiva attivazione dei previsti finanziamenti agevolati in favore dei soggetti privati per i danni subiti dal patrimonio edilizio e dai beni mobili, con riferimento alle eccezionali avversità atmosferiche verificatesi nei giorni dal 31 gennaio al 4 febbraio 2014 nel territorio delle province di Roma, Frosinone, Rieti e Viterbo”.

Maltempo

Proprio quella pioggia incessante, gli allagamenti e le frane colpirono duramente le coltivazioni della Tuscia. Tra i primi a muoversi ci fu la Coldiretti, che chiese ai Comuni di attivarsi fin da subito per richiedere aiuti e di provvedere alla realizzazione di una stima dei danni subiti da inviare alla Regione. Di lì a pochi giorni infatti, il Governatore Zingaretti emanò il decreto con cui fu dichiarato lo stato di calamità naturale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here