Il Comune si è ripromesso anche di dar vita ad una delibera per istituire un Albo comprensivo di tutte le sagre e gli eventi legati al settore agroalimentare del Viterbese

Marchio De.Co., il Consiglio approva all’unanimità il regolamento

93

Istituzione del marchio De.Co. (denominazione comunale di origine), il Consiglio comunale di Viterbo ieri pomeriggio ha approvato all’unanimità i 14 articoli del regolamento presentato dall’assessore Ludovica Salcini (Agricoltura) e già discusso in commissione.

La “denominazione comunale di origine” è una certificazione del settore agroalimentare con lo scopo di legare un prodotto o le sue fasi realizzative ad un particolare territorio comunale.

“Il marchio valorizza il processo identitario del luogo e promuove il territorio sul mercato globale – ha spiegato l’assessore Salcini durante la lettura dei punti del documento – oltre a difendere le pratiche antiche legate alla coltivazione agricola. Esso può rappresentare uno strumento con cui un territorio può tutelare le proprie produzioni, con benefici per le aziende locali e i cittadini”.

Bocciato, invece, l’emendamento della consigliera Lina Delle Monache, in cui si chiedeva di inserire nel regolamento anche l’istituzione di un Albo comprensivo di tutte le sagre e gli eventi legati al settore agroalimentare del Viterbese. Il Consiglio si è però ripromesso di rivalutare la proposta, rendendola protagonista di una delibera ad hoc.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui