Marina Yachting, consegnato il progetto definitivo

I lavori per realizzare l'approdo turistico per barche di lusso nel porto storico di Civitavecchia potrebbero cominciare ad inizio 2020

574

Potrebbe essere consegnata già ad inizio del 2020 l’area di cantiere per cominciare i lavori per la realizzazione del Marina Yachting nel porto storico di Civitavecchia.

Ad agosto infatti la società vincitrice del bando, la Roma Marina Yachting (al 70% di proprietà dell’amministratore delegato di Port Mobility, l’avvocato Edgardo Azzopardi e di cui fa parte anche la Societè Monegasque Internationale Portuarie del principe Alberto II di Monaco) ha presentato, come previsto, il progetto definitivo dell’opera che prevede un investimento privato di oltre 22 milioni di euro per la realizzazione di un moderno approdo per barche di lusso da 151 posti barca.

Ora prima di far scattare il conto alla rovescia per l’avvio del cantiere mancano solo alcuni dettagli burocratici prima della nuova convocazione della conferenza dei servizi, ma nel frattempo la società ha già provveduto ad effettuare i sondaggi ed i sondaggi archeologici sul terreno del porto storico dove nascerà il Marina.

“Siamo fiduciosi di poter prendere possesso dell’area di cantiere già all’inizio del nuovo anno – afferma l’avvocato Azzopardi – e di poter finalmente lavorare per un’opera che la città aspetta da anni”.

Il progetto che include anche il completamento della darsena servizi (dove potranno essere spostati i servizi tecnico nautici e rimorchiatori ora ormeggiati al porto storico) e della mobilità relativa era stato scelto all’unanimità a fine marzo dai partecipanti della conferenza dei servizi indetta dal Comune e di cui fanno parte Autorità portuale, Capitaneria di porto, Dogane, Vigili del Fuoco e Regione. Da allora la società ha avuto i canonici 3 mesi di tempo per trasformare l’elaborato nel progetto esecutivo dell’opera e consegnarlo al Pincio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui