Masse di S. Sisto: pronto il “cantiere della discordia”. Domani il sopralluogo della Soprintendente

Oggi schermaglie e tensioni alle Masse di San Sisto

687
Masse di San Sisto
Masse di San Sisto

sagginiQuesta mattina si sarebbe dovuto procedere al controverso ricondizionamento del pozzo S. Sisto, in località Le Masse. L’appuntamento era per le otto e trenta.

Sul posto erano presenti il geologo Giancarlo Bruti (esecutore dell’opera delegato dal giudice Bonato), l’archeologa Alessandra Milioni (delegata dalla Soprintendenza in qualità di responsabile dell’intervento), il gestore del luogo Domenico Massini, il proprietario del terreno dott. Luca Balletti, l’avvocato Stefano Brenciaglia per l’Associazione e la proprietà, il geom. Angelo Fiaschetti (assistente tecnico di zona per la Soprintendenza), il geom. Vereno Bisegna per la ditta Free Time, il geologo Giuseppe Pagano, una squadra della ditta Braca che deve provvedere all’esecuzione dei lavori.

Fin da subito si è assistito ad una serie di contestazioni espresse dall’avvocato Brenciaglia, soprattutto nei confronti del geologo Giancarlo Bruti. Ne è nato un botta e risposta che si è articolato a lungo. Presente un piccolo nucleo di agenti della Questura, più tardi anche una Volante. Alcune decine di persone, che abitualmente frequentano quel luogo e che protestano da tempo contro i lavori, hanno provato a fare un sit-in a pochi passi dal cantiere, ma sono stati scoraggiati dalle forze dell’ordine. Mentre accadevano questi episodi – che denotano una certa tensione attorno alla discussa questione – si era innescato un filo diretto telefonico con la Soprintendenza.

La dott.ssa Maria Letizia Arancio ha annunciato che domani mattina effettuerà un sopralluogo. Intanto il cantiere è stato recintato e coperto con un tessuto scuro. La vasca è vuota. L’acqua non arriva per permettere i lavori di condizionamento.  L’appuntamento per un’ altra puntata della vicenda è fissato dunque per domattina.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui