Mattarella: “Buon vento alla Nave della Legalità”

E' salpata dal porto di Civitavecchia la Nave della legalità diretta a Palermo. A salutare i 1500 studenti il presidente della Repubblica Sergio Mattarella

554

E’ partito oggi alle 18,30 il viaggio della Nave della Legalità che ha aperto le celebrazioni del XXVII anniversario delle stragi di Capaci e di Via D’Amelio, nell’ambito della manifestazione #PalermoChiamaItalia. La nave è salpata dalla banchina 8 del Porto di Civitavecchia con a bordo circa 1.500 studenti diretti a Palermo dove, nella mattinata di domani, si svolgeranno le principali iniziative in memoria dei giudici Giovanni Falcone e della moglie Francesca Morvillo, di Paolo Borsellino e degli agenti delle loro scorte Agostino Catalano, Walter Eddie Cosina, Rocco Dicillo, Vincenzo Li Muli, Emanuela Loi, Antonio Montinaro, Vito Schifani, Claudio Traina. A salutare la partenza della nave il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che è intervenuto augurando “buon vento” a tutti i ragazzi che saranno a bordo, con il tradizionale augurio dei marinai. Il Presidente ha poi ricordato una frase di Giovanni Falcone, scolpita ormai nella storia, rivolta sempre ai giovani stuenti. “Gli uomini passano, le idee restano e le idee e l’impegno degli uomini come Falcone e Borsellino continuano a camminare con le vostre gambe, ragazzi”. Tra gli interventi anche quelli del Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Marco Bussetti, molto emozionato, che ha centrato il suo intervento sul contributo che la scuola può dare per diffondere la cultura dell’antimafia. Molto sentito anche il discorso del Capo della Polizia Franco Gabrielli, che invece ha evidenziato anche il grande lavoro ed il sacrificio degli uomini e le donne della scorta che hanno perso la vita con i due magistrati. Il Procuratore Antimafia e Antiterrorismo Federico Cafiero de Raho, che ha invece ricordato che ancora oggi si combatte la mafia con i metodi insegnati da Falcone e Borsellino.
Presenti alla partenza della Nave della Legalità anche il Vice Presidente del Consiglio Superiore della Magistratura, David Ermini e naturalmente il sindaco di Civitavecchia Antonio Cozzolino.
Gli studenti sono in viaggio in nave insieme al Ministro Marco Bussetti ed al Ministro della Giustizia Alfonso Bonafede. Nei momenti di confronto e di incontro sulla Nave, i ragazzi avranno anche modo di ascoltare le testimonianze di Pietro Grasso e di Nando Dalla Chiesa. Ai 1.500 studenti che presenti sulla Nave della Legalità, domani si uniranno le voci e le iniziative di oltre 70.000 ragazzi che in tutta Italia parteciperanno alle iniziative contro le mafie nell’ambito di PalermoChiamaItalia, la manifestazione promossa dal 2002 dal Ministero dell’Istruzione, e dalla Fondazione Falcone.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui