L'altra ipotesi è quella di prevedere due prove, una scritta e una orale. Entro fine gennaio è attesa l'ordinanza sull'Esame di Stato

Maturità 2021: si pensa a un maxi orale, ma l’ammissione non sarà scontata

140

Cosa devono aspettarsi gli studenti della Tuscia e di tutta Italia per l’esame di maturità 2021? Anche se manca ancora qualche mese al traguardo conclusivo dei quinquennio superiore, il Covid-19 spinge ad accelerare i tempi sulle decisioni, per evitare ritardi e indecisioni che finirebbero per compromettere ancora di più una situazione di per sé molto complessa per alunni e personale scolastico.

Stando agli ultimi aggiornamenti, l’idea sarebbe quella di mantenere l’impostazione dello scorso anno, prevedendo un maxi orale e nessuna prova scritta, con criteri di ammissione più stringenti.

La ministra all’Istruzione Lucia Azzolina ha voluto sottolineare sin da subito che non si tratterà di un esame light e che non ci sarà spazio per le facilitazioni. L’altra ipotesi sul tavolo sarebbe quella di prevedere due prove, una scritta e una orale.

Entro la fine di gennaio la ministra Azzolina dovrebbe diffondere l’ordinanza che stabilirà le modalità dell’Esame di Stato 2021. Sullo svolgimento di quest’ultimo potrebbero pesare le differenze regionali, le riaperture “a singhiozzo” degli istituti a livello nazionale e i molti nodi che restano ancora da sciogliere di fronte all’emergenza Covid.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui