Maxi evasione su auto di lusso, diciotto viterbesi truffati

Diciotto i viterbesi truffati, per un giro di affari di 764.300 euro. Sono imponenti, anche nella Tuscia, i numeri dell'operazione Cars Lifting, la maxi truffa di false immatricolazioni ed evasione su auto di lusso in cui sono state coinvolte ben 835 persone in 18 regioni italiane.

365
evasione fiscale

Diciotto i viterbesi truffati, per un giro di affari di 764.300 euro.

Sono imponenti, anche nella Tuscia, i numeri dell’operazione Cars Lifting, la maxi truffa di false immatricolazioni ed evasione su auto di lusso in cui sono state coinvolte ben 835 persone in 18 regioni italiane.

La gigantesca evasione fiscale, pari a oltre 30 milioni di euro, è stata scoperta dalla Guardia di Finanza di Pordenone, al termine di una serie di indagini durate circa due anni.

Il bilancio conclusivo dell’operazione ha visto un ingente sequestro di immobili e valori in tutta Italia per oltre cinque milioni di euro, diciotto indagati con l’accusa di reati fiscali, associazione a delinquere, truffa e falso materiale e ideologico.

Tre sono stati gli arresti: un imprenditore di Latina, un uomo di Anzio ed una terza persona del friulano, tutti accusati di associazione “per delinquere finalizzata alla truffa e all’evasione attraverso la vendita di auto di lusso importate dalla Germania”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui