Mechelli (Avis): “Stop the Bleed evento importante per salvare una vita! Andrebbe ripetuto nelle scuole”

Il presidente di Avis Viterbo Luigi Mechelli commenta positivamente l'evento tenutosi in Prefettura per sensibilizzare enti e popolazione sull'importanza di saper fermare un'emorragia

391
luigi mechelli avis viterbo
A sx Luigi Mechelli, presidente Avis Viterbo

Il presidente di Avis Viterbo Luigi Mechelli commenta positivamente l’evento tenutosi in Prefettura per sensibilizzare enti e popolazione sull’importanza di saper fermare un’emorragia per salvare una vita e ridurre la costane emergenza sangue negli ospedali.

“L’evento ‘Ferma un’emorragia e salva una vita’ svoltosi ieri  presso la Prefettura di Viterbo ha visto coinvolti numerosi soggetti e specialisti e Avis di Viterbo ha particolarmente apprezzato il programma presentato proprio perché è legato in maniera concreta alla crescente necessità di sangue.

Come Avis ci troviamo quotidianamente ad affrontare necessità di sangue provenienti sia dagli ospedali per interventi programmati sia da emergenze dovute ad incidenti di varia natura, come purtroppo stiamo affrontando proprio in questi giorni con una grave carenza di sangue gruppo 0 – neg.

Ecco quindi che dal nostro punto di osservazione, il corso presentato dal Prof. Macarone, che ringraziamo per  l’organizzazione dell’evento, evidenzia l’importanza del tempestivo intervento,  riducendo notevolmente  la  richiesta di sangue che altrimenti occorrerebbe per salvare una vita, diminuendo così gli appelli alla donazione  che spesso siamo costretti a fare.

Il valore del corso  ci spinge a sperare nella ripetizione e diffusione di quanto appreso delle tecniche “Stop the bleed” anche nelle Scuole, negli Ordini professionali, Enti Militari ecc. per crescere come  cittadini  consapevoli  e ricordando che il sangue è un bene prezioso che può essere solo donato”.

Luigi Mechelli,
Presidente Avis Viterbo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui