Mentre è allarme variante inglese anche a Colleferro e Carpineto, a Roma folla e passeggiate

132

Sono 921 i nuovi contagi da Covid19 nel territorio regionale del Lazio alla data di sabato 20 febbraio, come reso noto dai dati diffusi dalle Asl territoriali.

Numeri ancora in calo rispetto alle 24 ore precedenti quando furono 990 i nuovi positivi, con 515 casi a Roma. Ma è allarme variante inglese anche nel Lazio.
Altre due zone rosse sono state istituite nella regione per l’alta incidenza di casi legati alla variante. Le ordinanze della Regione Lazio hanno disposto le misure di massima restrizione per Colleferro e Carpineto, due comuni in provincia di Roma. Nel Lazio la zona rossa è già stata attivata per Roccagorga in provincia di Latina. Per ciascuno dei Comuni si applicano «le misure più restrittive di cui all’art. 3 del DPCM 14 gennaio 2021». Le disposizioni dell’ordinanza entrano in vigore «dalle ore 1:00 del 21 febbraio 2021 e verranno applicate per i successivi 14 giorni».

Intanto oggi, sabato 20 febbraio,  il timore che si possa tornare a una zona arancione unica in tutta Italia e il bel tempo hanno fatto abbandonare la prudenza in moltissime città. Vie gremite a Roma, Napoli, Bergamo e Bologna e una raffica di interventi delle forze dell’ordine per bloccare feste e riunioni.

A Roma, in particolare, sono state necessarie chiusure momentanee per far defluire la folla nel pomeriggio in via del Corso e nelle vie dello shopping.

Tanti giovani, famiglie, coppie a passeggio, nei bar e nei ristoranti. Complice il bel tempo, migliaia di romani si sono riversati nelle strade del centro storico. A metà pomeriggio è scattato il sistema ormai collaudato di chiusure temporanee di alcune strade, per favorire il deflusso ed evitare assembramenti. La polizia locale da questa mattina ha intensificato la vigilanza sia nel centro storico romano sia sul litorale.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui