5s e Pd respingono le proposte di Meloni e Berlusconi, alla faccia del dialogo. La Lega abbandona i lavori: "Ci prendono in giro, mai vista una roba del genere"

Mes, bagarre in Senato: la maggioranza boccia le proposte di FdI e FI, la Lega abbandona la seduta

178

In Parlamento si torna a parlare di Mes ed ecco che scoppia l’ennesimo teatrino. E sta volta, nonostante i presunti ammiccamenti di Berlusconi al Governo, lo strappo tra maggioranza e minoranza sembra essere irreparabile.

Il Senato ha bocciato infatti la proposta congiunta di Forza Italia e Fratelli D’Italia che chiedeva al ministro dell’Economia Gualtieri di riferire in Aula i contenuti dell’Eurogruppo previsto il 30 novembre sulla riforma del Mes, alla faccia del dialogo decantato da Conte e compagnia. La proposta, secondo la maggioranza, era d’obbligo poiché l’intento di Gualtieri e della maggioranza sarebbe quello di riferire soltanto alle commissioni Finanza e Politiche Ue i contenuti della riunione con i vertici europei. Non è un caso che le due commissioni siano sostanzialmente “amiche” del Governo. Il rischio, secondo il leader leghista Matteo Salvini, è che il Governo approvi il Mes nelle commissioni e non in Parlamento.

La Lega, dal canto suo, ha votato la richiesta degli alleati di centrodestra, ritirando non senza polemiche la sua proposta che, invece, chiedeva la modifica del calendario approvato a maggioranza in conferenza capigruppo.

“Ci prendono in giro – ha dichiarato Massimiliano Romeo, capogruppo del Carroccio al Senato – il ministro Gualtieri sul Mes dà disponibilità a venire in aula e la maggioranza dice che va bene in commissione. Mai visto un atteggiamento simile”. Secondo Claudio Borghi Pd e 5s vorrebbero “andare ad approvare la mortale riforma del Mes, quella per cui il Parlamento ha già votato no con la risoluzione Molinari-D’Uva, bypassando l’obbligo di passare in Parlamento con un semplice passaggio in commissioni ‘amiche’”

Se Gualtieri non riferirà in Parlamento sull’Eurogruppo potrebbe crearsi un precedente davvero pericoloso, e menomale che il Governo non agiva col favore delle tenebre.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui