Somma che corrisponde alle perdite registrate da Francigena nei primi sei mesi dell'anno

Milioni stanziati a sostegno del Tpl, quanto arriverà a Viterbo? Contardo: “Al massimo 150mila euro”

84
enrico contardo

53 milioni di euro per compensare il trasporto pubblico laziale dei mancati introiti nei mesi di marzo e aprile a causa del Covid.

Ma quanto arriverà nelle casse del Comune di Viterbo per Francigena?

Lo abbiamo chiesto all’assessore competente Enrico Contardo che premette: “Il decreto legge di maggio viene in soccorso di un obiettivo strategico, come è appunto il trasporto pubblico, che ha sofferto e soffre ancora enormemente per il Covid”.

“A Viterbo le entrate annue si aggirano attorno ai 300mila euro, al momento registriamo una perdita netta del 35-37%. Di quei fondi a noi al massimo arriveranno 100mila euro”.

“Perché – spiega – è una compensazione solo sui mancati introiti. Quindi se lo scorso anno abbiamo incassato 300mila euro e quest’anno 200mila, la compensazione sarà al massimo di centomila euro”.

Lo dice senza alcuna nota polemica infatti aggiunge: “Nelle grandi città come Roma, dove il trasporto pubblico deve rispondere a esigenze più pressanti dei cittadini rispetto a Viterbo, le perdite sui mancati incassi sono state ingenti”.

Poi fornisce alcuni dati relativi alla situazione nella nostra città.

“Con Francigena abbiamo già accertato l’entità delle perdite, dovute al coronavirus, nei primi sei mesi dell’anno: il 37% in meno sul trasporto pubblico e un 45 per quanto riguarda gli incassi derivanti dai parcheggi. Con la riapertura delle scuole la situazione è leggermente migliorata però potremmo arrivare a una perdita annuale del 50%, 150mila euro. Credo che – conclude Contardo – sarà questa la somma che, al massimo, spetterà a Viterbo”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui