Civitavecchia, dozzine di telefonate e messaggi intimidatorii. Militare “stalkerato” dalla sua ex

Una professionista romana è infatti coinvolta in un caso di persecuzione per aver inviato qualche centinaio di messaggini intimidatori al suo ex compagno, un militare di Santa Marinella

463
tribunale-civitavecchia
Il tribunale di Civitavecchia

Stavolta è una donna ad essere accusata di stalker nei confronti del suo ex compagno. Una professionista romana è infatti coinvolta in un caso di persecuzione per aver inviato qualche centinaio di messaggini intimidatori al suo ex compagno, un militare di Santa Marinella di stanza nella Capitale.

L’uomo, nel marzo scorso, ha deciso di porre fine alla relazione con la sua donna, e questa ha pensato bene di iniziare a “martellarlo” con telefonate, alcune anche anonime e arrivate da utenze sconosciute, e messaggi sul suo cellulare dal tono decisamente intimidatorio.

Il militare, dopo ben sei mesi di questa persecuzione, ha deciso di rivolgersi al commissariato di polizia di Civitavecchia, chiedendo attraverso il suo legale, l’avvocato Paolo Tagliaferri, un ammonimento per la signora. In pratica si tratta di una specie di “anticamera” di una regolare denuncia con cui l’uomo spera di porre fine a questa situazione senza appunto dover ricorrere ad una vera e propria denuncia nei confronti della sua ex. Del caso è stata comunque informata anche la Procura della Repubblica.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui