Misteri della Asl: accreditamento incompleto per le sale operatorie

Le necessarie procedure di sistema gestione qualitá ed evidenze della sua applicazione non sono state portate a termine

536

Accreditamento sale operatorie di Belcolle: altro mistero della Asl viterbese?

I rumors circa una loro inadeguatezza si fanno sempre più insistenti tanto che, fino a qualche tempo fa,  gli “inconvenienti strutturali” relativi a porte e gradini erano un argomento all’ordine del giorno nell’ambiente medico.

Poi, come per incanto, è arrivata la consueta bacchetta magica e vai con l‘accreditamento provvisorio’  il quale ha permesso di svolgere l’immancabile inaugurazione.

Procedura effettuata, però, sulla base del solito ‘nulla’ , con la riserva stretta di tornare in maniera qualificata sulle delicate ed indispensabili dinamiche di verifica che, generalmente richiedono iter lunghi e complessi mentre, nel caso di Belcolle, hanno impegnato appena due giri di lancetta.

Se le sale operatorie risultano a norma circa i requisiti strutturali, tecnologici e di personale (prima fase dell’accreditamento provvisorio),  lo stesso non si può dire per i sistemi di accreditamento: sistema gestione qualitá ed evidenze della sua applicazione (processo che che prevede la valutazione del sistema di regole e strumenti, le modalitá di lavoro e quant’altro possa confermare  il buon funzionamento e la capacità di gestione delle sale operatorie).

Per ogni procedura prevista, qui ne avremo al massimo un 25%, si deve dimostrare che è stata formalizzata, diffusa, conosciuta da tutti, monitorata nella sua applicazione e relativa efficacia.

I dati conseguenti al monitoraggio vengono quindi discussi per indirizzare azioni correttive e finalizzate all’ottimizzazione che devono poi essere obbligatoriamente attuate con registrazione e valutazione conclusiva. Molto di tutto ciò a Belcolle non sarebbe stato attuato, è come insomma avere un ascensore, bello a vedersi, ben arredato, nuovo e luccicante ma privo delle garanzie utili al suo funzionamento. Il buon Bartali era solito ripetere: ‘Gli è tutto da rifare’!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui