Agente preso in ostaggio per una mezz'ora.

Momenti di paura al carcere di Borgata Aurelia

113

Dai nostri partner di Civonline, il quotidiano telematico

Pomeriggio al cardiopalma al carcere circondariale cittadino, dove intorno alle 17 un gruppo di detenuti di una sezione di circa 50 ristretti hanno tentato di sottrarre le chiavi dell’agente in turno. L’uomo ha sventato il tentativo di farsi togliere le chiavi ma è stato sotto sequestro per una mezz’ora in attesa dell’arrivo dei colleghi per riportare la situazione alla normalità. Sono scoppiati tafferugli che hanno portato alla devastazione della sezione messa sotto assedio. Sul posto è giunto anche il Provveditore regionale del Lazio che ha coordinato le attività, unitamente al Comando di Polizia Penitenziaria della Casa Circondariale di Civitavecchia.

A rendere nota la vicenda, ora rientrata nei ranghi, il commissario straordinario USPP (Unione Sindacati di Polizia Penitenziaria) Lazio Daniele Nicastrini, che definisce la sommossa frutto dell’ennesimo tentativo di soggetti in attesa di giudizio, o appellanti che la società vorrebbe mantenere dietro le sbarre per la loro pericolosità sociale.

“Non possiamo che ribadire i concetti di queste settimane, – sottolineano dall’USPP Lazio – contro chi si macchia di reati tali bisogna avere tolleranza zero. Al personale di Civitavecchia la nostra massima solidarietà e complimenti per aver riportato l’ordine e sicurezza liberando il nostro collega che potrà tornare dalla sua famiglia sicuramente spaventata per colpa di quattro delinquenti”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui