Montefiascone, assessore e dirigente comunale indagati: ecco perché

Lavori fatti in assenza di permessi e autorizzazioni (anche sismiche) e contro i piani urbanistici

1202
Montefiascone Cinema

Presunti reati edilizi in merito ai lavori straordinari in un magazzino di corso Cavour. Sono questi i capi d’accusa per cui è arrivato l’avviso di conclusione delle indagini preliminari all’assessore Massimo Ceccarelli e al dirigente dell’ufficio tecnico comunale Angelo Cecchetti. I due sono indagati insieme alla proprietaria dell’immobile, al progettista e a un ingegnere. La proprietaria e il progettista sono residenti a Montefiascone, l’ingegnere a Viterbo.

Nell’informazione di garanzia sono riportati i reati per cui il pubblico ministero Massimiliano Siddi ha aperto il fascicolo. Di Ceccarelli, indagato come imprenditore, si legge: “Quale titolare dell’impresa esecutrice dei lavori, ha fatto opere di ristrutturazione che hanno comportato modifiche del prospetto dell’edificio di corso Cavour (…) in assenza del prescritto permesso di costruire, essendo la Scia (Segnalazione certificata di inizio attività) titolo urbanistico inidoneo per l’esecuzione di interventi che comportino modifiche dei prospetti degli edifici, subordinati a permesso di costruire (…)”. Inoltre, per la procura Ceccarelli ha fatto alcune realizzazioni in contrasto con il piano particolareggiato del centro storico. Questi due presunti reati sono stati accertati dalla procura il 9 febbraio 2018.

Poi, ci sono i capi di imputazione agli articoli 93, 94 e 95 del dpr 380 del 2001 (testo unico dell’edilizia) commessi in concorso, in base a fatti accertati del 24 maggio 2018: qui, Ceccarelli avrebbe “realizzato o fatto realizzare, in zona sismica, alcune opere strutturali (…) senza aver ottenuto l’autorizzazione del competente ufficio tecnico della Regione Lazio – area genio civile, prima dell’inizio dei lavori”.

Inoltre, Ceccarelli insieme al progettista e alla proprietaria, sempre il 24 maggio 2018, avrebbe commissionato, diretto o eseguito opere “in assenza del prescritto progetto esecutivo e senza la direzione di un tecnico abilitato, iscritto nel relativo albo”.

Ancora il 24 maggio 2018 Ceccarelli avrebbe operato in assenza del permesso di costruire, in quanto la Scia sarebbe stata “inefficace poiché priva della prescritta autorizzazione sismica, e pertanto i lavori non potevano essere iniziati (…)”. Altri capi di imputazione sono gli articoli 65 e 72 del dpr 380/2001, accertati sempre il 24 maggio dell’anno scorso, per aver omesso di denunciare le opere.

Ecco invece i reati per cui è sotto indagine il caposettore Cecchetti, quale responsabile dell’ufficio tecnico del Comune di Montefiascone preposto alla vigilanza nel territorio comunale della verifica sulla sussistenza dei presupposti per l’accoglimento dei titoli urbanistici dei lavori. Per la procura, il dirigente ha accolto la Scia che non era idonea per quel tipo di lavori. Si legge di “assenza di controllo effettivo sui requisiti e i presupposti richiesti dalla normativa edilizia vigente per eseguire l’intervento segnalato (…)”, e di “assenza del prescritto permesso di costruire”. Inoltre, permetteva delle opere “non consentite” dal piano particolareggiato del centro storico. Questi e altri presunti reati sono stati commessi l’11 agosto 2017. Altri capi d’accusa relativi a Cecchetti riguardano fatti accertati dalla polizia giudiziaria il 24 maggio 2018.

Nell’avviso di conclusione indagini preliminari, si legge che la proprietaria dell’immobile oggetto di lavori è difesa dall’avvocato di fiducia Michele Ranucci, con studio a Viterbo. Per gli altri quattro indagati sono stati nominati dei difensori d’ufficio, ma presto dovrebbe esserci la nomina di quelli di fiducia. Si ricorda che il difensore di Ceccarelli negli altri due procedimenti aperti nei suoi confronti (un cantiere al poggio del Crognolo e quello in via Bertina, i quali sono stati a vario titolo oggetto di sequestri e dissequestri) è stato difeso dall’avvocato Enrico Valentini.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui