Monterosi di nuovo in Serie C, il prossimo anno sarà derby!

D'Antoni riporta tra i professionisti i biancorossi. Una cavalcata durata tutta la stagione che ha visto la squadra viterbese dominare il campionato.

133
monterosi festeggiamenti serie C

22 vittorie, 8 pareggi e una sola sconfitta. Questi sono i numeri con cui lo strapotere del Monterosi si è abbattuto sul girone G di Serie D. Biancorossi che, proprio ieri, con la vittoria sull’unica “rivale” (almeno ai nastri di partenza), hanno potuto festeggiare in casa la certezza matematica della promozione tra i professionisti. I gol di Danilo Piroli al 47′ del primo tempo e di Moussa Sowe al sul finire del match, hanno dimostrato, una volta per tutte, la voglia di questi ragazzi di prendersi ciò che lo scorso anno era sfuggito per un soffio.

Ma l’impresa prende dimensioni ancor più enormi se si pensa che il paese di Monterosi conta solamente 4 mila residenti, e ,nella prossima stagione, la sua squadra di calcio giocherà in Serie C. Una favola che ha fatto scendere le lacrime, prima di tutti, al suo Presidente. “Al fischio finale ho pianto – ammette il Presidente Luciano Capponi – siamo tra i professionisti e ancora non ci credo anche se per la verità non vogliamo fermarci qui. Quando presi il Monterosi, nel lontano 2014, avevo detto che mi sarebbe piaciuto ripercorrere le orme del Chievo e di tante altre realtà che dal nulla sono arrivate ai vertici del calcio. Intanto godiamoci questa serie C; poi vedremo”. Poi torna sull’argomento “stadio” e si dice fiducioso riguardo la possibilità di giocare al Rocchi di Viterbo. Ma oggi non c’è troppo spazio per questioni “serie”, si deve solo che festeggiare.

Approfitta della giornata di festa l’allenatore D’Antoni, il condottiero di questo gruppo, per parlare e ringraziare tutti, in primis i ragazzi: “Questa non è la mia vittoria, ma la vittoria di un gruppo fantastico. Questo è stato un campionato lunghissimo per tanti motivi ma non abbiamo mai abbassato la guardia portando avanti una cavalcata stupenda che credo sarà difficilmente ripetibile. Ringrazio il mio staff, il presidente, il direttore sportivo e amico fraterno Emiliano Donninelli: è la vittoria di tutti loro che credo sarà difficilmente ripetibile. Ringrazio il mio staff, il presidente, il direttore sportivo e amico fraterno Emiliano Donninelli: è la vittoria di tutti loro. Partita decisiva? Credo che il successo dell’andata sul Latina ci abbiamo lanciato in modo irreversibile”. La permanenza dell’allenatore sulla panchina monterosolina non è scontata, lui vorrebbe continuare la favola, ma sarà decisivo l’incontro che sicuramente avverrà a giorni con il Presidente Capponi.

Simbolo della rinascita del Monterosi è Flaminio Cialli, storico dirigente dei biancorossi che è stato pilastro e colonna portante del vincente progetto culminato con la vitto di questo campionato. Che poi, “culminato” è una mera ipotesi, chissà che la cavalcata trionfale non continui anche nei prossimi anni. Sognare non costa nulla.

Ma, per ora, possiamo goderci questo derby Viterbese-Monterosi, con la speranza che possano essere entrambe di casa all’Enrico Rocchi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui