Morte di Gigi Proietti, Arena: “Un figlio adottivo per Viterbo”. Buzzi (FdI): “Dedichiamogli una piazza o una via”

216
La scomparsa di Gigi Proietti ha colpito tutta la comunità viterbese, politica compresa. L’attore era infatti benvoluto dalla Città dei Papi perché aveva impersonato il ruolo del famosissimo maresciallo Rocca, un astuto maresciallo dei Carabinieri, facendo conoscere gli angoli più belli di Viterbo e incentivando il nostro turismo. Il sindaco Arena ha voluto rimembrarlo con le seguenti parole: “Viterbo piange la scomparsa di Gigi Proietti. Un grande attore, doppiatore, conduttore televisivo, regista, direttore artistico, insegnante e soprattutto cittadino onorario, dal 2013, quando l’allora amministrazione Michelini gli conferì la cittadinanza onoraria. Un figlio adottivo per Viterbo, amato da tutti.
Tutti noi viterbesi, appena saputa la triste notizia, anche solo per un attimo, ne sono certo, siamo tornati con la mente a quei giorni di ormai tanti anni fa, quando Proietti lo vedevamo girare per Viterbo, vestito da carabiniere nei panni del Maresciallo Rocca. A piazza San Lorenzo, a San Pellegrino, o in tanti altri luoghi della nostra città che tanto piacquero a Proietti e al regista Giorgio Capitani, anche lui cittadino onorario viterbese, con l’allora amministrazione Gabbianelli.
Viterbo deve molto a Gigi Proietti. Ricorderà le sue energiche e decise strette di mano quando tra una pausa e l’altra della serie tv che stava girando si concedeva per una foto, ricorderà la sua eleganza e la sua ironia. Ricorderà la sua bravura. Sarebbe più corretto parlare di grande professionalità. Ma Gigi Proietti era bravo davvero. Anche e soprattutto a conquistare il consenso e l’affetto del pubblico. Se ne è andato in un giorno importante, lo stesso giorno in cui era nato 80 anni fa. Viterbo, commossa, si stringe al dolore dei familiari.”

Anche Fratelli d’Italia VT propone una bellissima iniziativa, quella di dedicargli una piazza o una via, Buzzi dichiara: “Con Gigi Proietti se ne va un pezzo di Viterbo. Il grande attore romano, scomparso oggi, era legato alla nostra città da un profondo rapporto di affetto e stima reciproca. Le avventure del Maresciallo Rocca hanno appassionato milioni di italiani che hanno potuto conoscere, attraverso la serie televisiva, le bellezze del capoluogo.Per l’importante testimonianza, l’amministrazione comunale, dopo la cittadinanza onoraria, dedichi a Proietti una via, una piazza o un centro culturale. Un omaggio che possa tramandare negli anni il grande valore che l’artista  ha rappresentato non solo per la Tuscia ma per l’Italia tutta.”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui