Museo civico, possibile l’affidamento ad un altro ente

La delibera comunale revoca l’avviso pubblico per l’individuazione di un direttore scientifico

343
Museo civico

Il museo civico Rossi Danielli di Viterbo è al declino, ormai da mesi vive un periodo “di particolare difficoltà nella gestione (…) e nell’adeguata copertura dei turni di servizio da parte dei dipendenti comunali assegnati”. Ad affermarlo la delibera comunale approvata martedì 8 gennaio, che tratteggia uno scenario di abbandono con pesanti carenze di personale.

Per questo motivo la giunta ha revocato l’avviso pubblico per l’individuazione di un direttore scientifico e starebbe valutando l’ipotesi di affidare il museo ad un altro ente pubblico in grado di garantire l’apertura al pubblico e il funzionamento, anche attraverso importanti e urgenti interventi strutturali. Va ricordato, infatti, che i problemi del museo cominciarono 14 anni fa, con il crollo di un’ala della struttura e la conseguente inagibilità di alcuni spazi dal 2005.

La situazione richiama una riflessione complessiva degli assetti del museo, per questo la stessa delibera parla di collaborazioni con altri soggetti istituzionali “per l’individuazione delle migliori forme di gestione per la struttura”, in grado di valorizzare la collezione Rossi Danielli e i capolavori di Sebastiano del Piombo e riportarlo ad essere punto di interesse dei turisti. 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui