Alcuni dipendenti AMA e almeno una agenzia funebre, avrebbero truffato i congiunti dei defunti le cui salme dovevano essere cremate

Nardini (Lega): “Cimitero Flaminio, agghiacciante truffa false cremazioni. Si faccia chiarezza”

316

“Uno scenario da cinema dell’orrore quello che emerge dalle indagini della Procura di Roma riguardo il cimitero Flaminio di Prima Porta; secondo l’agghiacciante ricostruzione, alcuni dipendenti AMA in servizio al camposanto di Roma nord, assieme ad almeno una agenzia funebre, avrebbero truffato i congiunti dei defunti le cui salme dovevano essere estumulate e cremate.

Gli indagati, su cui ora grava l’ipotesi di accusa di vilipendio di cadavere, avrebbero offerto il servizio di cremazione a nero ad un costo scontato ma, di fatto, avrebbero fatto a pezzi la salma, gettandola poi nell’ossario comune. Non è la prima volta che il Cimitero Flaminio, già teatro di numerosi furti, si ritrova coinvolto in episodi da brividi: è doveroso che si faccia completa chiarezza su questa macabra questione, senza alcuna pietà giudiziaria per gli spregiudicati che lucrano sul dolore dei cittadini che hanno perso un loro caro.”

Lo comunica in una nota Andrea Nardini, Coordinatore della Lega in Municipio Roma XV.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui