Si procede a piccoli step verso la decisione finale

Natale, la stretta del Governo: verso 8 giorni di zona rossa in tutta Italia

130

Si ipotizza che l’Italia passi in zona rossa dalla Vigilia di Natale (24-25-26-27 e 31) fino alle Befana o al 3 gennaio. L’alternativa è chiudere solo nei giorni festivi e prefestivi.

La conferenza Stato-Regioni, prevista per le 17, è stata rinviata a venerdì. Le nuove misure non verranno ufficializzate prima della serata del 18 dicembre o addirittura sabato.

Potrebbe esserci una deroga per il giorno di Natale, che consentirebbe di ospitare due familiari stretti non conviventi.

Secondo il presidente della Liguria, Giovanni Toti, sarebbe un’ingiustizia mettere un freno a tutti. “La deroga, in ogni caso, riguarderebbe un numero strettissimo di congiunti: due, secondo le stesse fonti. È una deroga che andrebbe incontro anche alle richieste avanzate dagli amministratori della Lega nelle scorse ore”. E anche il presidente delle Marche, Francesco Acquaroli, è “d’accordo sul fatto che vadano messe in campo iniziative per ridurre assembramenti e contagi, bisogna rispettare una linearità con ciò che è stato detto finora. Non si possono fare ora ulteriori stravolgimenti, il governo porti avanti le decisioni prese”.

Intanto, il Veneto si è mosso in anticipo e ha deciso di chiudere i confini comunali dopo le 14 dal 19 dicembre fino al 6 gennaio.

Francesco Boccia, il ministro degli Affari Regionali, sostiene misure più rigide, a sostegno dei più fragili e degli anziani. “Dovremmo passare il Natale ognuno a casa propria”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui