Navettamento, Medov si aggiudica il primo round al Tar

Per il tribunale amministrativo "l’Adsp non ha alcuna competenza a disciplinare i servizi di trasporto di persone, men che meno al di fuori della cinta portuale",

Il Tar del Lazio con una sentenza di lunedì scorso ha riconosciuto la validità del ricorso presentato da Medov contro L’Autorità portuale sul navettamento. “Armatori, agenti marittimi e tour operator non hanno alcun obbligo di avvalersi dei servizi di Port Mobility per il trasporto dei crocieristi. Lo ha stabilito la Terza Sezione del Tar del Lazio con una sentenza (la 9346/2019) dalla portata storica per Civitavecchia e per il suo porto”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui