Nazionale femminile, la Tuscia è pronta per gli ottavi. I nostri lettori: “Ma il maxi schermo che fine ha fatto?”

Il vento è cambiato anche nella Tuscia: dopo i bassisimi dati registrati nelle prime due partite (15 e 7,5% di share) la partita contro il Brasile di Marta Vieira da Silva ha ottenuto un 35% di spettatori nella provincia portando tanto entusiasmo.

1069
La Nazionale Italiana femminile di calcio ai mondiali di Francia

Martedì 25 giugno alle 18 le “eroine d’Italia” sfideranno la Cina agli ottavi di finale del campionato mondiale di calcio femminile in Francia. Alle 18 la Ct Milena Bertolini guiderà le azzurre ad una sfida storica contro la grande Cina, che a differenza della nazionale maschile, arrivò seconda nei mondiali del 1999. Il vento è cambiato e dopo i diversi appelli da parte delle televisioni e dei giornali la nazionale del capitano Sara Gama ( capitano anche della Juventus) ha “rapito” i cuori delle tifose e dei tifosi facendo rivivere le vecchie glorie della nazionale di Lippi in Germani nel 2006.

La Nazionale Italiana di calcio femminile in allenamento

Il vento è cambiato anche nella Tuscia: dopo i bassisimi dati registrati nelle prime due partite (15 e 7,5% di share) la partita contro il Brasile di Marta Vieira da Silva ha ottenuto un 35% di spettatori nella provincia portando tanto entusiasmo.

Mentre locali e bar, come alcuni uffici stanno organizzando per il pomeriggio di martedì 8 per la prima volta nella storia ci si fermerà da qualsiasi attività per seguire la nazionale femminile) alcuni nostri lettori, che ci hanno anche chiamato alle 11 di questa mattina in redazione, sollevano un dubbio: “Ma il maxi schermo? Vogliamo aspettare la fine della manifestazione’.

La Ct della nazionale Italiana femminile Milena Bertolini

Sicuramente non ci sono stati i tempi tecnici da parte delle amministrazioni per realizzare la richiesta di molti lettori e tifosi che sono aumentati vertiginosamnte in due settimane, ma c’è anche chi provoca nei social:” Ci hanno messo un secolo per decidersi nel taglaire l’erba alta figuriamoci nel mettere un maxi schermo per la femminile – commenta G.N. sul suo profilo Facebook – non è una novità ma che c…o la partita deve essere trasmessa in piazza”.

A risposta del commento interviene S.L. che replica: “Ci sarà una spiegazione, sicuramente essendo di pomeriggio logicamente non si poteva mettere in difficoltà il servizio pubblico per la partita. Speriamo che però, sempre se si vince, che venga messo”.

“Io sono pronta con le mie amiche – ci dice al telefono Sara, 41 anni – mi sono talmente appassionata che se disgraziatamente vinciamo esco e mi metto io a suonare con il mio gruppetto il clacson per le strade”.

L’entusiasmo è cresciuto, aspettiamo l’attesa sfida contro la nazionale orientale, ma in caso di passaggio ai quarti… il maxi schermo e i festeggiamenti per le azzure sono di diritto. Ci rimane da dire” Forza ragazze siamo con voi”!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui