Nazionale Femminile, ora la Tuscia è con le azzurre! I nostri lettori: “Domani sera il cuore è lì con voi”

I nostri lettori e alcuni locali della provincia hanno risposto al nostro appello sul perchè la nazionale femminile non venisse seguita come la maschile visto il grande impegno e la determinazione delle donne della Ct Milena Bertolini.

223
Le azzurre ai mondiali di Francia

Dopo il nostro sondaggio e il portare avanti la questione dei non festeggiamenti e il basso share nella Tuscia per le partite del Girone C vinte dalle azzurre nei mondiali di calcio femminile in Francia, arriva la lieta sorpresa: il boom di appassionati alla vigilia della partita contro il Brasile del “fenomeno” Marta Vieira da Silva.

I nostri lettori e alcuni locali della provincia hanno risposto al nostro appello sul perchè la nazionale femminile non venisse seguita come la maschile visto il grande impegno e la determinazione delle donne della Ct Milena Bertolini.

Le azzurre in allenamento

Sono pronti gli schermi nei bar e in alcuni ristoranti per vedere le 11 “leonesse” pronte a dare guerra dal primo dei 90 minuti di gioco al Brasile. Un Brasile che non viene visto deisamente alla pari di quello maschile secondo le dichiarazioni di una leggenda come Riccardo Kakà: “Sono forti ma mai come noi!”. Scaramanzia o opinione? Sta di fatto che invece alcuni dei nostri lettori presi dall’entusiasmo hanno commentato: ” Se vincono contro le giallo – verdi giuro che mi tuffo nella fontana del Sacrario” – commenta sui social un nostro lettore.

Altre telefonate anche nel pomeriggio presso la nostra redazione tra cui una in particolare della signora Marilena di 74 anni : “Ma voi oltre al giornale fate anche la telecronaca?Intanto grazie perchè avete preso di cuore una questione importante e non da sottovalutare”.

La Ct Milena Bertolini

Tutto è pronto, anche i ragazzi dai 16 ai 20 anni che non sapevano l’esistenza delle acrobazie dlle azzurre presi dall’entusiasmo ci hanno scritto: “Ci avete stimolato nel seguire le azzurre, speriamo che il Comune possa mettere il maxi schermo almeno per gli ottavi”.

Eh già, gli ottavi sono vicini e ora la gente si è decisa di volere il maxi schermo, se ciò accadesse saremmo tra i primi comuni di Italia a farlo. Sarebbe una nota lieta per la Tuscia dopo mesi di continui fatti abbastanza tristi e duri. Ora non ci pensiamo, la testa e il cuore sono per le nostre ragazze che ci stanno facendo sognare in Francia. La Tuscia rivivrà la storia dei mondiali del 2006 della nazionale di Lippi campione del mondo? Noi ci crediamo… Forza Azzurre!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui