Nepi, il 754esimo anniversario del Duomo: la Cattedrale che distrussero i francesi

115

Ricorre il 754esimo anniversario del Duomo, la chiesa di Santa Maria Assunta incendiata il 2 dicembre del 1798 dalle truppe Napoleoniche dirette a Napoli. Ricostruita nuovamente tra il 1818 e il 1840, oggi mostra una straordinaria bellezza.

Terminata nel 1266 – i lavori erano iniziati oltre un secolo prima – il Duomo si mostra nella monumentale immagine di Basilica romanica.
La lapide, murata nella controfacciata della Chiesa, commemora la solenne Consacrazione e la Dedicazione della rinnovata struttura di culto.

Nepi, nei secoli ha voluto conservare memoria di questo lieto evento lontano nel passato, e ogni anno dedica una giornata e una celebrazione solenne, a ricordo della conclusione di un cantiere di 800 anni fa.
Una delle particolarità del Duomo è la Cripta ad oratorium. Sorretta da 24 colonne è costituita da una variegata tipologia di capitelli, vero e proprio compendio del bestiario e del simbolismo tipico dell’arte medievale.

A breve si terrà la V edizione di DiVinArte che sosterrà il progetto culturale “Il Tesoro della Cattedrale” a cura dell’associazione culturale “Opera3” per la conservazione e la valorizzazione delle preziose opere custodite all’interno della Cattedrale di Nepi.
Nei giorni dell’evento – 3 e 4 ottobre – sarà possibile partecipare alle visite guidate all’interno della Cattedrale: sabato e domenica alle ore 10.00 e alle ore 21.30.

Claudia Kasa

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui