Niente Dad o doppi turni: a Vasanello, Soriano, Gallese, Bassano e Bomarzo si torna a scuola in presenza

174
coldiretti bolsena scuole

In prossimità dell’avvio delle scuole, il tanto nominato 14 settembre, molta incertezza ancora regna sovrana tra docenti, alunni, genitori e personale Ata.

In quattro comuni della Tuscia però, la situazione sembra essere ben chiara e determinata: a Vasanello, Soriano, Gallese, Bassano e Bomarzo le scuole riapriranno e nella data “fatidica” del 14 settembre.

A comunicarlo è direttamente la dirigente del complesso E.Monaci, la dottoressa Emilia Conti che, con una nota ufficiale, ha voluto dissipare ogni dubbio.

“L’esigenza fondamentale di quest’ultimo periodo è rappresentata dalla riapertura in sicurezza di tutte le scuole del nostro istituto. Riapriremoa settembre?

Questa è la domanda ricorrente, spesso accompagnata da una buona dose di preoccupazione, che in questi giorni il personale scolastico si sente rivolgere dalle famiglie.

Nelle ultime settimane abbiamo lavorato in collaborazione con gli enti locali per predisporre gli ambienti della nostra scuola, abbiamo comprato nuovi arredie nuove attrezzature per la didattica, prodotti per l’igiene e per le pulizie, abbiamo pianificato la dislocazione delle aule e la disposizione dei banchi.

Stiamo lavorando per assicurare il rientro a scuola in sicurezza dei nostri allievi, ben consapevoli che il rischio zero di contagio da coronavirus non esiste, ma a scuola si può cercare di ridurlo o minimizzarlo, mitigarlo come dicono i documenti tecnici.

La scuola riprenderà in presenza per tutti gli alunni dell’Istituto Comprensivo “Ernesto Monaci”, nel rispetto della scelta del tempo scuola effettuata dalle famiglie, il giorno 14 settembre 2020, come da Indicazioni del Ministero dell’Istruzione, senza didattica a distanza se non in caso di necessità, senza doppi turni, senza classi sdoppiate con la metà dei bambini lasciati a casa, senza riduzioni dell’offerta formativa.

Bisognerà rispettare il distanziamento fisicodi almeno 1 metro, indossare la mascherina,tranne quando si starà al proprio posto durante le lezionie rispettare alcune semplici precauzioni igieniche.

Ogni allievo dovrà portare con sé una mascherina chirurgica e, se la famiglia lo ritiene necessario, un flaconcino di gel igienizzante per uso personale, anche se il sapone non mancherà mai nei nostri servizi igienici e non mancherà il gel igienizzante negli spazi comuni e nelle aule.Sicuramente avremo bisogno di una grande collaborazione da parte delle famiglie e senso diresponsabilità da parte dei nostri studenti.

Tutti gli sforzi per ridurre il rischio di contagio a scuola, infatti, potrebbero essere vanificati se non si rispettano le norme di comportamento minime in tutti i momenti della giornata, dagli spostamenti suimezzi pubblici ai momenti trascorsi in compagnia di amici e conoscenti nei luoghi di ritrovo.

Negli edifici della scuola, sui muri, sulle porte, per terra, la segnaletica ben visibile orienterà i nostri ragazzi.

Le operazioni giornaliere di ingresso e uscita dovranno avvenire nel pieno rispetto delle regole che corrispondono al distanziamento e all’uso della mascherina.

Con successiva comunicazione verranno comunicate le indicazioni da seguire e l’esatta dislocazione di entrate e uscite corrispondenti alle classi dei rispettivi plessi.

Alcune decisioni le potremo prendere solo pochi giorni prima dell’inizio delle lezioni, pertanto vi chiederemo un po’ di pazienza, ma stiamo predisponendo tutti gli scenari, compresa la possibilità di poter contare su un numero dicollaboratori scolastici in più che sarà assegnato alla nostra scuola come contingente straordinario per l’emergenza.

Saranno portati alla conoscenza delle famiglie e di tutto il personale, i Protocolli di Sicurezza, l’orario di ingresso ed uscita dei vari ordini scolastici, l’organizzazione dell’accoglienza alla scuola dell’infanzia, l’organizzazione della mensa per la scuola dell’infanzia e per le classi a tempo pieno della scuola primaria, l’aggiornamento del Regolamento di Istituto, l’integrazione del Patto Educativo di Corresponsabilità, le regole di gestione di un alunno chedovesse manifestare sintomi compatibili con il virus SARS-CoV-2, il Piano Scolastico per la Didattica Digitale Integrata, le modalità di comunicazione scuola-famiglia e di ingresso degli esterni a scuola, la gestione della prima settimana scolastica e ogni altra indicazioni che sarà utile alla ripresa della frequenza in sicurezza.

Tutto quanto sopra elencato sarà oggetto di specifica informativa che verrà trasmessa alle famiglie successivamente.

Analogamente, le stesse tematiche saranno condivise con il Consiglio di Istituto. Il tutto avverrà prima dell’avvio delle lezioni.

Ildiritto all’apprendimento di tutti i ragazzi vagarantito di pari passo al diritto di tutti alla sicurezza.

Il nostro compito è quello di dare ai nostri allievi le stesse possibilità di imparare e crescere come persone in grado di affrontare con sicurezza il proprio futuro.Il mio appello va atutta lacomunità educante, perché solo attraverso una coesione di intenti e di rispetto reciproco sarà possibile avviare in tutta serenità il nuovo anno scolastico.”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui