Niente falò e stretta sulle discoteche: i gestori reclamano le scelte del Governo

In Calabria la regione ha fatto chiudere i locali mentre in Piemonte si continua a ballare

115

Stretta sui locali e la movida da parte del Governo. Il Ministro Boccia – Affari Regionali – è sempre più convinto di attuare misure restrittive vista la continua crescita di contagi Covid. Il ministro – da una nota ufficiale – crede che la restrizione possa avvenire subito dopo ferragosto vista anche la stretta per le discoteche in Emilia Romagna dovuta al un forte di rialzo di positivi al nord.

Proprio nella riviera romagnola si è registrato il “sold out” di prenotazioni e di cene sul mare andando a creare assembramenti. I gestori delle discoteche tramite il sindacato del Silb annunciano una forte lamentale sentendosi il capro espiatorio per qualsiasi situazione di rischio.

In Calabria la regione ha fatto chiudere i locali mentre in Piemonte si continua a ballare. Nel Lazio sia a Nettuno e a Ladispoli le amministrazioni hanno proibito fuochi e falò di ogni genere.

Dopo il 15 agosto si tireranno le somme sperando che non siano necessarie altre misure di contenimento.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui