Natale come i nostri morti al cimitero, all'ombra di un cipresso

Niente Spelacchio quest’anno, ma l’abete del Natale viterbese è in realtà un cipresso (femmina)!

921

sagginiMolti cittadini si interrogano su che albero sia quello che è stato messo come simbolo del Natale viterbese in Piazza del Plebiscito. Devo dire che anche io passando mentre lo montavano ero rimasto un poco perplesso sulla natura di quell’albero.

Stamani sono andato vicino e ho potuto finalmente avere la certezza di che tipo di essenza arborea si tratti. Ebbene cari concittadini, noi quest’anno festeggeremo il Natale, addobbando un bellissimo cipresso. Pianta nobile, che orna i nostri cimiteri. Celebrato in maniera immortale nella famosa poesia di Ugo Foscolo. La specie che è stata inceppata a Piazza del Plebiscito è un Cipresso “femmina” sempervirens. La cosiddetta “femmina”, si differenzia dal maschio perché i rami anziché correre verso l’alto, l’uno stretto all’altro, si dirigono dapprima in senso orizzontale e poi puntano verso l’alto.

Questa caratteristica lo fa assomigliare da lontano ad un abete. Ma solo da lontano. Poi chi si avvicina può notare le tante piccole pigne o bacche classiche, che appartengono solo ai cipressi. Non sappiamo se il sindaco, conosca questa particolarità dell’albero che è stato installato. Noi, ve lo diciamo in un orecchio, siamo rimasti molto perplessi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui